LOW COST

Continuare a volare (low cost) nel cielo infinito

Intervista a Valeria Rebasti, international market director di Volotea

Valeria Rebasti, diplomata al liceo linguistico Oxford e con una laurea in Scienze Politiche conseguita all’Università degli Studi di Milano, è da 12 anni in Volotea dove oggi ricopre la posizione di direttore mercati internazionali di Italia, Grecia, Germania e Sud Est Europa. È stata anche insignita, nel 2017 del riconoscimento “Personaggio dell’Anno” dalla pubblicazione TTG Italia. A lei, che rappresenta nella nostra nazione uno dei vettori più importanti per i collegamenti aerei, abbiamo chiesto come sia cambiato il viaggiare low cost in questi ultimi anni fra pandemie e scenario geopolitico di grande incertezza.

Valeria Rebasti, direttore mercati internazionali di Italia, Grecia, Germania e Sud Est Europa di Volotea, compagnia aerea per voli low cost.

Valeria, dove conviene viaggiare adesso?

L’Europa resta sicuramente una delle mete più gettonate, adatta a qualsiasi esigenza di viaggio. Infatti, con un volo di poche ore è possibile raggiungere comodamente sia splendide città d’arte sia località di mare per una fuga veloce. Volotea è la compagnia aerea low-cost che collega più di 110 città di piccole e medie dimensioni di tutta Europa. In Italia operiamo in 23 scali e abbiamo ben 8 basi operative a Venezia, Verona, Firenze, Napoli, Bari – novità di quest’anno, Palermo, Cagliari e Olbia. Per quest’anno siamo scesi in pista con un’offerta di destinazioni davvero ampia e proprio in queste settimane stanno decollando le nuove rotte. Qualche esempio? Da Verona sono disponibili i nuovi collegamenti alla volta di Valencia, Copenaghen, Praga, Madrid, Comiso e Bordeaux. Inoltre, da luglio voleremo da e per Salerno, rendendo una delle costiere italiane più famose al mondo ancora più accessibile.

Andiamo dritti alla domanda: viaggeremo ancora low cost, ossia avremo ancora in futuro la possibilità di volare spendendo poco?

Il mondo dell’aviazione, e soprattutto dei voli low-cost, è in costante evoluzione e condizionato da diversi fattori esterni. Sicuramente continueremo a viaggiare low-cost, ponendo però sempre più attenzione alla qualità dell’offerta proposta. L’obiettivo in Volotea è quello di garantire un servizio eccellente e un’esperienza inappuntabile, pur mantenendo tariffe accessibili a tutti. Le nostre tariffe base partono da 19€ a tratta, tasse incluse.

I passeggeri devono cominciare ad adattarsi a ulteriori aumenti dei voli low cost? Già ogni extra è a pagamento…

Per rispondere a ogni esigenza di viaggio e per offrire un’esperienza davvero su misura, Volotea ha dato vita al programma clienti Megavolotea, un servizio aggiuntivo e facoltativo che offre tutto l’anno vantaggi agli iscritti e a un massimo di 4 accompagnatori che volano con loro. Ad esempio, Megavolotea permette di beneficiare di molteplici vantaggi, come sconti dedicati sull’acquisto dei voli, tariffe a partire da 9€ a tratta, la possibilità di portare – in base alla disponibilità – il bagaglio a mano (10 kg) in cabina incluso nel prezzo, la possibilità di selezionare i posti con uno sconto fino al 25%, il check-in del bagaglio da stiva con uno sconto fino al 15%. Inoltre, mette a disposizione dei viaggiatori un 20 euro di credito Volotea per festeggiare il proprio compleanno, la possibilità illimitata di cambiare la data del viaggio senza spese (applicando solo la differenza di tariffa, se presente) e tante offerte esclusive durante tutto l’anno.

C’è un giorno della settimana più vantaggioso di altri per i voli low cost? Lei consiglia di sfruttare offerte, sconti e promozioni online?

Spesso i voli low cost infrasettimanali risultano essere ancor più economici rispetto a quelli in programma nel weekend, perché la richiesta è più grande per i voli a ridosso del fine settimana. Sul sito di Volotea sono sempre disponibili numerose offerte e trovare un’idea di viaggio a una tariffa conveniente è davvero semplice. Per questo consiglio di registrarsi al sito volotea.com per non perdere le promozioni attive.