ECOTOURISM

Vacanze su due ruote

A giugno, l’area vacanze Rio Pusteria si vive sui pedali, tra pascoli d’alta quota, borghi di montagna, malghe e rifugi che custodiscono ancora il fascino delle tradizioni e le specialità tipiche locali

Due settimane all’insegna della vacanza attiva. Quando? Dall’’11 al 25 giugno. Dove? Rio Pusteria. Gli appassionati delle due ruote e della natura si segnino in agenda questo evento per andare così alla scoperta di un territorio dal fascino unico e vivere belle avventure. L’area vacanze sci & malghe Rio Pusteria, infatti, ha ideato degli originali pacchetti, su misura, per gli amanti della bicicletta che propongono escursioni guidate in e-bike per ogni livello di difficoltà. Giugno è il periodo ideale per intraprendere avventure sui pedali tra natura, tradizioni locali e specialità culinarie, quando la primavera cede il posto alle prime giornate estive e l’aria tersa regala un cielo blu cobalto che incornicia pascoli e vette alpine.

Le “Settimane Bike” offrono pacchetti ad hoc non solo per coloro che amano la bicicletta, ma anche per chi si avvicina a questo sport per la prima volta: i tour in e-bike, grazie alla pedalata assistita, consentono a chiunque di approcciarsi alla disciplina e compiere anche percorrenze medio lunghe senza eccessiva fatica. Sulle due ruote si esplora, così, il territorio e al tempo stesso si vive un’esperienza unica, a stretto contatto con il paesaggio e i borghi di montagna. Unico limite? Occorre avere più di 9 anni per partecipare agli itinerari. Ogni giornata di escursione prevede percorsi differenti a seconda della preparazione dei partecipanti, ma con punti di ritrovo comuni per condividere momenti conviviali e visite guidate.

Dopo tanto movimento, poi, un po’ di meritato relax. Dove? Al Caseificio Capriz, a Vandoies, punto di riferimento nell’area vacanze Rio Pusteria per la produzione casearia a base di latte di capra per degustare i suoi migliori formaggi. Tutta l’area, però, è ricca di testimonianze gastronomiche uniche, usi e costumi locali grazie alle circa 30 malghe e rifugi tipici che durante l’estate diventano mete enogastronomiche d’alta quota, da raggiungere con gli impianti, a piedi o, appunto, in bicicletta.

Per info: Rio Pusteria