Italy

Treno coi fiocchi

La Ferrovia Vigezzina-Centovalli propone itinerari in treno tra paesaggi innevati, tramonti invernali e panorami meravigliosi alpini tra Italia e Svizzera

Quanto è bello ammirare il paesaggio imbiancato dal finestrino di un treno, accoccolati dentro uno scompartimento caldo in pieno inverno?

Un’esperienza magica

Sfrecciare sulle rotaie nel bianco delle montagne, tra i boschi innevati e godersi la luminosa meraviglia della neve?

Se, in autunno, la Ferrovia Vigezzina-Centovalli proponeva itinerari in treno sfrecciando tra i colori dell’autunno, ora sono i tramonti invernali i panorami che offre e che possono trasformarsi in un’esperienza magica.

La nuova offerta per il nuovo anno

La Ferrovia Vigezzina-Centovalli, infatti, dal 10 gennaio 2023 ha una nuova offerta pensata per far conoscere al grande pubblico uno dei momenti dell’anno in cui la linea italo-svizzera rivela paesaggi incantati da osservare e vivere da passeggeri a bordo di un treno.

Del resto i treni hanno sempre un grande fascino, ascrivibile al viaggio lento e gratificante, in sintonia con i ritmi delle giornate e delle stagioni. Figuriamoci in inverno.

In molte stazioni, a tutte le stagioni

I treni costituiscono una grande attrazione proprio perché condensano l’aspetto ludico dello spostamento con la comodità del trasporto, portandoci geograficamente da un punto all’altro godendo, contemporaneamente, di altre distrazioni. A tutte le stagioni.

Panorami alpini tra Italia e Svizzera. In treno in inverno

I convogli bianchi e blu percorrono un tragitto di media montagna in cui, favoriti dalla veste invernale della vegetazione, lo sguardo si spalanca verso le cime della Val Vigezzo e i borghi storici incastonati tra Italia e Svizzera.

Compri due paghi uno

A fare questa esperienza in treno in inverno c’è un ulteriore vantaggio: coloro che acquisteranno due biglietti per la tratta Domodossola-Locarno o Locarno-Domodossola (validi uno o due giorni, con possibilità di effettuare una sosta intermedia) pagheranno la metà.

Ferrovia Vigezzina-Centovalli _ inverno – ph. Gianluca Barlacchi

Durante il tragitto e le soste in treno, ci sono diverse cose da vedere: l’elegante lungolago di Locarno costellato dalle straordinarie fioriture delle camelie invernali, o il Castello Visconteo.

Un’altra meta imperdibile è il Santuario della Madonna del Sasso, in posizione panoramica con vista superlativa sul Lago Maggiore, raggiungibile a piedi o attraverso la caratteristica funicolare (a pochi passi dalla stazione ferroviaria).

Per chi cerca benessere e relax, invece, il luogo cui puntare è Termali Salini & Spa, un paradiso con acque calde termali: un elegante percorso di design su due piani con acque saline naturali a 40°, bagno turco, sauna, getti e cascate per momenti rigeneranti vista lago.

La Valle Vigezzo, inoltre, è patria degli sport invernali, grazie alla stazione della Piana di Vigezzo, a 1700 metri di altitudine e una bella ciaspolata si può mettere in programma, tra le pinete di abeti rossi.

Insomma, gli ingredienti per arricchire un viaggio in treno in inverno, già di per sé denso di meraviglia, ci sono tutti.

Fino a fine febbraio, inoltre, con la promo “Inverno per due” di Ferrovia Vigezzina Centovalli si viaggia tutti i giorni in treno in due persone pagando un solo biglietto.