Italy

Siamo foresta

Una mostra alla Triennale di Milano per riflettere sulla necessità di ripensare il ruolo dell’uomo nell’universo dei viventi. Fino al 29 ottobre 2023

Siamo foresta è il titolo della mostra allo spazio espositivo Triennale di Milano fino al 29 ottobre 2023. Guardare il mondo dalle foreste è l’incipit che lega gli artisti chiamati a condividere uno specifico punto di vista e li mette in dialogo nella difesa di questi luoghi essenziali per la sopravvivenza dell’uomo e del mondo. Ventisette artisti di Paesi prevalentemente sudamericani mettono in comune le loro esperienze e raccontano il loro legame intrinseco con l’ambiente, con opere intense e simboliche per una visione estetica e politica della foresta come multiverso egualitario di popoli viventi, umani e non umani, restituendo un mondo possibile al di là della nostra concezione antropocentrica. Un dialogo senza precedenti tra pensatori, difensori della foresta e artisti indigeni.

Oltre il 70% delle opere proviene dalla collezione della Fondation Cartier pour l’art contemporain e mette in evidenza la storia del rapporto che la fondazione ha instaurato da tempo con artisti di alcune comunità indigene alcuni dei quali hanno realizzato l’opera appositamente per la mostra.

Gli artisti: Fernando Allen (Paraguay), Efacio Álvarez (Nivaklé, Paraguay), Cleiber Bane (Huni Kuin, Brasile), Cai Guo-Qiang (Cina), Johanna Calle (Colombia), Fredi Casco (Paraguay), Alex Cerveny (Brasile), Jaider Esbell (Makuxi, Brasile), Floriberta Fermín (Nivaklé, Paraguay), Sheroanawe Hakihiiwe (Yanomami, Venezuela), Aida Harika (Yanomami, Brasile), Fabrice Hyber (Francia), Morzaniel Ɨramari (Yanomami, Brasile), Angélica Klassen (Nivaklé, Paraguay), Esteban Klassen (Nivaklé, Paraguay), Joseca Mokahesi (Yanomami, Brasile), Bruno Novelli (Brasile), Virgil Ortiz (Cochiti Pueblo, Nuovo Messico, Stati Uniti), Santídio Pereira (Brasile), Solange Pessoa (Brasile), Brus Rubio Churay (Murui-Bora, Perù), André Taniki (Yanomami, Brasile), Edmar Tokorino (Yanomami, Brasile), Adriana Varejão (Brasile), Ehuana Yaira (Yanomami, Brasile), Roseane Yariana (Yanomami, Brasile), Luiz Zerbini (Brasile)
Direzione artistica: Bruce Albert, antropologo, Hervé Chandès, Direttore Generale Artistico, Fondation Cartier pour l’art contemporain.

Triennale Milano
triennale.org