Roma DOC

Il consorzio di tutela e valorizzazione dei vini romani si da appuntamento il 5 giugno nei roof terrace dell’Hotel Flora

La denominazione ROMA DOC è nata nel 2011 e 7 anni dopo è nato il Consorzio DOC ROMA, una realtà da 235 ettari per 87 associati e una produzione di 500 mila bottiglie.

La zona geografica della denominazione Roma DOC ricade nella parte centrale della regione Lazio e comprende i territori litoranei, la Sabina romana, i Colli Albani,  i Colli Prenestini e parte della Campagna romana, in provincia di Roma. II vitigni  idonei alla produzione dei vini Roma DOC sono quelli tradizionalmente coltivati nell’area geografica considerata. Per i vini bianchi: La Malvasia del Lazio, il Bellone, il Bombino, il Bombino bianco ed il Trebbiano giallo e verde  e per i vini rossi: il Montepulviano, il Cesanese di Affile, il Cesanese Comune e il Sangiovese 

Il Consorzio di Tutela Vini Roma D.O.C. ha di recente presentato il progetto ‘Roma DOC…et’ che prevede òa  partecipazione a VitignoItalia (Napoli 14 e 15 maggio), Vinòforum (Roma dal 9 al 18 giugno, nelle prime cinque serate) e ha in calendario: la partecipazione a VinoXRoma (24/27 Maggio), a Hortus Vini 16/18 Giugno e a Ostia durante Mare Divino (8 Luglio).

Il 5 giugno, è in programma un evento riservato al trade romano che avrà luogo nei roof terrace dell’Hotel Flora, in via Veneto. Mentre il 17 luglio le etichette del Consorzio verranno degustate nel corso di uno special event realizzato in collaborazione con la FIS presso il Cavalieri Hilton di via Cadlolo che vedrà anche una masterclass riservata a un numero ristretto di invitati.