DESTINATIONS

L’Australia riapre ai turisti

Via libera per tutti gli stati, ad eccezione del Western Australia

Dopo due anni di chiusura delle frontiere, l’industria del turismo australiana può tirare finalmente un respiro di sollievo, così come i milioni di residenti: i confini riaprono il 21 febbraio. Lo ha annunciato il primo ministro Scott Morrison in conferenza stampa. Tutti gli stati australiani potranno accogliere i turisti con prova di vaccinazione, fatta eccezione per il Western Australia, ancora chiuso per tutti i non residenti. Per volare in Australia i turisti dovranno sottoporsi a un Covid-test ed esibire un risultato negativo. All’arrivo sul territorio australiano un altro test attende gli international travellers.

L’Australia si è segnalata durante la pandemia per aver avuto uno dei controlli delle frontiere più rigorosi al mondo, negando il rientro ai suoi stessi cittadini in giro per il mondo.

Finora il paese ha riportato oltre 2,7 milioni di casi di coronavirus e oltre 4.240 decessi, secondo i dati della Johns Hopkins University. Circa l’80% della popolazione è completamente vaccinata.

Le informazioni sui requisiti di ingresso nei singoli stati vengono continuamente aggiornate, dunque è consigliabile verificare eventuali cambiamenti prima di intraprendere il viaggio verso uno dei paesi da sempre nella bucket list dei globetrotter italiani.

Davide Mura

IG @traveldavide