GOURMET

Gran Galà del Bacalà

La Festa del Bacalà alla Vicentina entra nel catalogo dei TO internazionali, appuntamento a settembre nelle piazze di Sondrigo

La Festa del Bacalà alla Vicentina – giunto alla 37esima edizione – in programma dal 19 al 30 settembre è uno storico evento culinario che trasforma le piazze di Sandrigo e il parco retrostante il Duomo in un teatro di sapori, workshop, mostre, mercati e spettacoli.


L’evento ora diventa meta turistica dei viaggiatori norvegesi: l’agenzia viaggi scandinava Boreal propone un itinerario veneto che include oltre al comune di Sandrigo, anche, Padova, Venezia e Bassano del Grappa per ripercorrere le tappe dedicate alla storia di Pietro Querini (*).

La Festa inizia giovedì 19 con l’apertura degli stand gastronomici che propongono piatti tradizionali e innovativi a base di Stoccafisso di Lofoten IGP: dalle classiche specialità a creazioni più audaci che varieranno a ogni serata. Il Bacalà alla Vicentina e il bacalà mantecato alla veneziana saranno sempre presenti in menù, ma ci saranno anche opzioni per vegetariani, celiaci, bambini e per chi non ama il pesce. Tutte le pietanze saranno accompagnate da vini del territorio.

La mattina di domenica 29 settembre le vie di Sandrigo si animeranno con la sfilata del Corteo del Dogee con la partecipazione di sbandieratori, figuranti, tamburini e dei cavalieri del Drago.

Seguirà alle ore 10.00 in Piazza Centrale la Cerimonia dell’Investitura dei nuovi Cavalieri del Bacalà con la consegna delle targhe ai nuovi ristoranti selezionati dalla Confraternita. Saranno presenti le Confraternite dalle diverse regioni d’Italia, i Bacalà Clubs, le autorità norvegesi e i produttori di stoccafisso dall’Isola di Røst e dalla regione del Nordland.

Sabato 14 settembre a Villa Mascotto di Ancignano Bacco & Bacalà è il tasting che celebra l’arte degli abbinamenti tra pietanze a base di bacalà e vino, con oltre 120 etichette in degustazione. Il banco d’assaggio presenterà anche accostamenti a birre artigianali, gin tonic e cocktail a base di Select. 

Martedì 17 settembre  il Gran Galà del Bacalà: un’occasione unica per assaporare prelibatezze gastronomiche in un’atmosfera curata e raffinata, con partecipazione solo su prenotazione. 

(*) Pietro Querini, navigatore di nobile famiglia veneziana, nel 1431 salpò da Creta per le Fiandre , con la sua nave carica di preziose mercanzie.  Durante la navigazione furono colti da una terribile tempesta. Rimasero alla deriva per settimane per poi naufragare sull’ Isola di Røst nell’arcipelago delle Lofoten in Norvegia. Furono tratti in salvo dai pescatori locali e poi ospitati  da una comunità che nei diari viene descritta “pura e generosa” per un periodo che viene definito “100 giorni in paradiso”. A questa vicenda si fa risalire l’inizio del commercio dello stoccafisso e del baccalà dalla Norvegia all’Italia, paese a tutt’oggi consumatore di oltre il 90% di questo  prodotto norvegese.