Italy

Estate 2022: ottimismo in Italia

I turisti stranieri tornano in Italia ed è grande ripresa per il settore dopo due anni di pandemia

La tonnara di Scopello. @SamuelFerrara.

Quest’anno tocca organizzarsi in anticipo per visitare le mete turistiche più gettonate d’Italia perché chi aspetta l’ultimo momento troverà pochissima scelta di alberghi e case da affittare. La pandemia sembra un lontano ricordo anche se chi viaggia in treno dovrà continuare ad indossare la mascherina fino al 30 settembre 2022.

A parte questo, in Italia si ci sente di nuovo liberi di andare ovunque. Molti italiani staranno in Italia per le vacanze e gli stranieri stanno ritornando numerosissimi, primi tra tutti gli americani che hanno sempre amato il Belpaese. Come ha detto Bernabò Bocca, presidente di Federalberghi Italia, associazione che raccoglie oltre l’80% degli albergatori di questo paese: «Dopo due anni di pandemia, eravamo certi che il turismo avrebbe ripreso. Ma i numeri erano inaspettati, grazie soprattutto all’affluenza degli americani».

«Gli americani hanno ricominciato a viaggiare, amano l’Italia e sono tornati», dice Bocca. E aggiunge: «Ma se siamo riusciti a salvare il turismo l’anno scorso, lo dobbiamo soprattutto agli italiani che sono rimasti a fare le vacanze “a casa”. E anche se quest’anno possono viaggiare, molti hanno scelto comunque un’estate italiana. Questo ci rende specialmente fieri». I dati di Federalberghi per il ponte del 2 giugno hanno dimostrato che meno del 10% è andato all’estero per il weekend vacanziero. Il dato è molto significativo, perché uno degli obiettivi degli operatori è riuscire a mantenere un alto livello di turismo italiano nel paese.

Nell’estate 2022 non mancheranno i turisti provenienti da alcuni paesi, spiega Bocca. A causa della guerra in Ucraina, i russi quest’anno non possono mettere piede in Italia, che è da sempre una delle loro mete preferite. Per gli asiatici questa non e’ sicuramente un’estate facile a causa del coronavirus e anche le loro presenze sono decisamente inferiori agli anni passati. «Mancano completamente il mercato cinese, quello giapponese e del mercato del Far East».

In base alle proiezioni, ci si attende comunque un estate positiva. Secondo Federalberghi il turismo leisure nel mese di maggio ha registrato un risultato di +45,8% di presenze straniere e del +13,5% di presenze italiane. Crescono le presenze e, in base ai dati di Nexi, anche la spesa da parte dei turisti italiani e stranieri negli alberghi italiani. I dati che emergono sono che nel mese di maggio sono cresciuti complessivamente del 13,7% rispetto al 2019, nello specifico del +9% per gli stranieri e del +25,6% per gli italiani.

ReplyForward