HOSPITALITY

Chalet Ivy Jozankei

Giappone: nuovo cinque stelle tra i boschi e i monti della prefettura dell’Hokkaido

È senza dubbio l’inverno la stagione più sorprendente per visitare la prefettura giapponese dell’Hokkaido, nonostante le temperature rigide. Paesaggi cristallizzati (letteralmente), atmosfere rarefatte, sculture di ghiaccio nei festival di maggior richiamo, foreste e templi illuminati di notte: gli ingredienti per un winter wonderland in versione asiatica ci sono tutti.

Tra le nuove aperture dell’ospitalità a cinque stelle, spicca lo Chalet Ivy Jozankei. Siamo nella valle di Jozankei, a circa 20 minuti di macchina da Sapporo.

Membro degli Small Luxury Hotels, 26 camere su 5 piani, ciascuna con vasca onsen privata, lo chalet è circondato da montagne e parchi che sembrano disegnati da Koson Ohara e invitano alla meditazione.

All’interno, il design è minimal, all’insegna di un’eleganza discreta, con arredi che sfruttano elementi naturali, a cominciare dalla pietra e dal legno, con richiami evidenti allo stile ryokan, sebbene su un livello più elevato, per soddisfare le esigenze di una clientela abituata al bello, mi spiega il general manager Brian Fuji Yamase. Ed è proprio la bellezza ad essere celebrata qui, a cominciare da quella della natura assopita sotto la coltre di neve.

Nell’ampia lobby, un grande camino a focolare aperto fa bella mostra di sé. Mi dirigo subito verso le ampie vetrate e, in lontananza, scorgo due cerbiatti che rosicchiano la corteccia di una betulla sulle rive del fiume Jozan, che scorre senza fretta. Da queste parti, anche gli animali che decidono di rivelarsi, spesso all’improvviso, sono un’attrazione per gli ospiti.

Nell’area spa, l’onsen è sostenibile perché alimentato direttamente da una sorgente termale collegata all’hotel. L’acqua calda emana vapori avvolgenti. Saune, sale trattamenti e una palestra ben fornita completano l’offerta wellness.

Provo il ristorante ZUI, con sale silenziose affacciate sul bosco. È possibile prenotare una sala con banco  teppanyaki. L’executive chef Takuya Ito propone una cucina che valorizza i sapori locali, creando un’esperienza culinaria gourmet ad effetto sorpresa: non vengono serviti piatti ma composizioni artistiche con ingredienti montani e marini, colori e sapori che evocano sogni per il palato. Un mix che comprende il pregiato manzo Wagyu, abalone con fiori edibili, ricci di mare con uova di salmone, funghi e tartufo, soba con alghe essiccate, cachi, frutti di bosco e altri prodotti e specialità del territorio.

Nella deluxe suite panoramica con tatami, letto futon, pareti con pannelli scorrevoli e illuminazione soffusa l’accento è posto sulla semplicità e la funzionalità.

Non mancano le proposte di attività, gli sport outdoor e gli appuntamenti nell’area: le piste da sci si raggiungono facilmente, così come i sentieri per passeggiate con ciaspole nel Parco Gensen (3 Chome Jozankeionsenhigashi, Minami Ward), dove è possibile sorseggiare un tè con marshmellow arrostiti su un fuoco tra la neve. Il tempio Jozankei è raggiungibile in pochi minuti a piedi dallo chalet: qui dal 27 gennaio al 3 febbraio si terrà lo Jozankei Onsen Yukitouro 2024, un festival delle luci con installazioni create da 1.000 candele e un bosco per la preghiera e la meditazione.

Chalet Ivy Jozankei (3 Chome-231 Jozankeionsenhigashi, Minami Ward, Sapporo, Hokkaido 061-2302, Giappone).