HOTEL, SPA & CO

A primavera apre Aman New York

È il primo resort metropolitano del gruppo con 22 residenze private e i servizi di un cinque stelle lusso, in Fifth Avenue

La terrazza giardino dell’Aman New York: si ordina cucina italiana.

Aman annuncia l’apertura nella primavera 2021 di un nuovo hotel a New York, all’interno del Crown Building, all’angolo tra la 57a e la Fifth Avenue di Manhattan.

Il progetto, monumentale per l’importanza dell’edificio centenario e per il debutto di Aman a New York, è stato affidato all’architetto Jean-Michel Gathy che ha creato un resort dove spazi comuni e privati sono connessi in verticale, come si addice alla città dei grattacieli.

Oltre alle 83 camere e suite, dai 70 metri quadrati in su e tutte con caminetto, la novità sono le 21 residenze private, da 1 a sei camere, molte con terrazze e piscina privata, e un attico di cinque piani. Ospiti e proprietari hanno accesso a tutti i servizi 24/7 e gli spazi alberghieri, cioè ristoranti e bar e club, e alla spa olistica, la seconda in una metropoli dopo quella di Tokyo.

Uno dei ristoranti è dedicato alla cucina italiana con terrazza e vista su Central Park, e uno a quella giapponese, con un banco di sushi e sashimi. Nella Wine Library, letteralmente una biblioteca di vini da tutto il mondo, si organizzano degustazioni ed eventi privati. Al bar si ordinano cocktail d’autore, birre artigianali, gin di distillerie locali, e al jazz club si ascolta musica live.

La piscina coperta dell’Aman Spa. Per i proprietari delle residenze ingresso libero sempre e tessera a vita all’Aman Club.

Uno dei punti di forza della torre-resort è la Spa, uno spazio di 2300 metri quadrati con tre sale dedicate alla consultazione, all’esame e alla terapia, sette suite per cure termali, un Banya e un Hammam, con terrazza per il relax, centro fitness e sala per lo yoga, piscina coperta di 20 metri. Ci sono anche il barbiere e il parrucchiere.