GOURMET

Nasce Medusa!

Da un recupero di un vitigno in stato di abbandono, nasce il vino Medusa, nel bellissimo contesto urbano di Villa Piccola Badia a Brescia

E’ stato presentato a Brescia, nella splendida cornice di Villa Badia Piccola, un nuovo nato nell’ambito dell’enologia nostrana . Si tratta del rosso Medusa, un vino passionale frutto della sistemazione e rinascita dello storico vigneto di Merlot anni 50 di Villa Badia Piccola, uno dei pochissimi superstiti nella città di Brescia.

Il progetto è nato dall’incontro di Maurizia Pasini con Luca Archetti titolare dell’azienda vinicola “Il
Dosso” di Cortefranca. Archetti, con il figlio Matteo, ha dato corpo a questo vino che i curatori
definiscono così: “Ciliegia e pesca come frutta, tra le spezie cioccolato e caramello. In bocca
esplosione di frutta, acidità e salinità; un tannino elegante completa il mosaico”.

Le bottiglie sono impreziosite da un’opera d’arte: la riproduzione della scultura “Medusa” di
Roberto Tanghetti, proprietario di Villa Badia Piccola. Un’opera coloratissima, gioiosa, realizzata con l’assemblaggio di ferri di cavallo usati che l’artista compone con maestria d’antico fabbro e
reinventa con colori squillanti. I circa 3 ettari di vigneto intorno alla villa si candidano al primato a livello europeo delle produzioni urbane di vino rosso. Il vino già gustoso ora, negli anni assumerà una personalità ancora più forte con il prolungarsi dell’invecchimanento. Apprezzabile in tempo di crisi economica lo slancio ad investire ancora in questo settore, ora in difficoltà, ma con sicuri nuovi futuri rilanci nel segno della qualità e della passione.

Info: www.villabadiapiccola.it