GOURMET

Cos’è Moebius

Lo chef Croatti apre a Milano un ristorante dalla duplice anima: gourmet (per 30 persone) e tapas-bistrot (per 120)

Moebius, il nuovo locale di Lorenzo Querci e dello chef Enrico Croatti presenta l’Osteria gastronomica al primo piano che si aggiunge al taps bar. Lo chef riminese classe 1982 torna così sulla scena gastronomica italiana. Un ragazzo dalle mani d’oro che illumina di stelle tutte le cucine di cui prende le redini: la prima l’ha conquistata nel 2013 a Madonna di Campiglio come executive chef del Dolomieu, dove ha firmato la carta per 10 anni fino al 2018, la seconda è arrivata lo scorso anno come chef dell’Orobianco di Alicante (progetto spagnolo che seguiva dal 2015), primo ristorante di cucina italiana a ricevere il riconoscimento in terra iberica.

Il nome Moebius è un omaggio al fumettista francese Jean Giraud,  autore d’avanguardia e sperimentale, come la cucina che intende proporre Croatti con questa osteria contemporanea, ritornando alle origini romagnole. Trenta posti a sedere, uno chef table per 8 persone e un  menu dinamico e in evoluzione ma d’identità italiana.

Moebius si trova in un ex deposito di tessuti di 700 metri quadrati per 12 metri di altezza, divisi tra un grande spazio al piano terra (ci stanno comodamente 120 persone) e una struttura pensile per 30 coperti gourmet. Moebius è concepito come un luogo d’incontro quindi, uno spazio di condivisione aperto dall’aperitivo all’after dinner. All’interno c’è anche un negozio di dischi in vinile.

Oltre che Croatti e Querci, del team fanno parte Luca Pilia (sous-chef), Paride Mencarani (maitre), Filippo Arrighi (sommelier) e da Marco Siclari (barman). Il progetto architettonico in stile industriale contemporaneo è dello studio Q-Bic di Firenze.

Moebius
via Cappellini 25, Milano
Tel 0236643680
moebiusmilano.it

Aperture: da martedì a sabato