DESTINATIONS

Colazione al porto

Carnet di viaggio per un weekend sul Gargano, gli indirizzi da annotare se siete a Manfredonia e dintorni

La porta del Gargano, Manfredonia che deve i suoi prestigiosi natali a Manfredi di Sicilia, figlio dell’imperatore Federico II, mantiene le tradizione come quella culinaria e quella dei vecchi mestieri, mentre l’ente locale Gal DaunOfantino sostiene, promuove e valorizza il patrimonio culturale e naturale, ma in collaborazione con Manfredonia in rete. Non solo mare, ma anche visite culturali, religiose, faunistiche e anche meditative in un monastero, ecco un itinerario per un lungo weekend. Nel centro cittadino spicca il Castello svevo-angioino-aragonese che ospita il Museo Archeologico che custodisce, tra le altre collezioni di reperti archeologici, le famose stele daunie. Accoglienza con un aperitivo tipico alla baguetteria InPiazzetta. Con partenza dal porto turistico operativo dal 2015 uno dei più grandi della Puglia con 700 posti barca, dopo una colazione tipica con il pasticciotto al bar del porto Almar  si procede con un’ escursione in barca ad ammirare la baia di san Felice, la baia di Vignanotica con il mare dal color verde-blue. Colazione nel centro cittadino, in uno storico locale della cucina tipica pugliese, con menu a base di materie prime freschissime, il Ristorante Bacco, Tabacco e Venere . Piacevole pomeriggio sul litorale di Siponto, dove sono ubicati diversi lidi attrezzati dalle ampie spiagge. Aperitivo al Calamarando fish bar con stuzzicanti frittura, panini ripieni di pesce e il pancotto, pietanza che richiama le tradizioni culinaria contadine.

Manfredonia porto The delicious traditional Pasticciotto pastry from Lecce, Puglia, Italy

In serata, deliziose e sfiziose pizze con prodotti locali a “La Locanda degli Svevi“. Il giorno successivo con partenza da Ruggiano a cavallo o a piedi in un percorso semplice e senza ostacoli si raggiunge lungo un percorso botanico, tra il profumo della lavanda e le oltre 80 specie di gardenie selvatiche un luogo che ispira alla meditazione, l’abbazia di Pulsano, edificata dal monaco-papa S. Gregorio Magno sull’omonimo colle del Gargano in onore della santa Madre di Dio, è stato luogo di monaci, eremiti e cenobiti, orientali e latini con una sosta con una colazione nel prato con formaggio e salumi (Casa Natura – it-it.facebook.com/casanaturagargano/).

Manfredonia oasi

Durante la giornata soste golose con la degustazione del gelato, Bramanthe con una ricchissima scelta, nel periodo estivo vi sono più di 100 gusti, rinomato per la torta del Papa con gelato fatto con crema, latte fresco naturale bio, limoni del Gargano , Aulisa, fondato a Manfredonia nel 1932, oggi guidato dalla terza generazione della famiglia e conosciuto per la ricotta stregata con base di ricotta vaccina, panna, scaglie di cioccolato, pan di Spagna, liquore di Benevento e il chiostro nel cuore della città di Tommaso Rinaldi da tutti chiamato semplicemente Tommasino con il suo cavallo di battaglia, la cassata gelato alla crema con un cuore di pan di spagna e fresche amarene, in diverse varianti: torroncino, limoncello, cioccolato, pistacchio & ricotta, caffè e nocciola.

Manfredonia Bramanthe

Il giorno successivo, visita guidata ad un mestiere della tradizione locale, un cantiere navale con il maestro d’ascia della famiglia Rucher per scoprire come si costruiscono le basi di una nave, colazione a base di pesce al Ristorante Boccolicchio. Pomeriggio con itinerario religioso e culturale a circa 10 chilometri da Manfredonia, nel luogo di sosta dei pellegrini e cavalieri che percorrevano la via Sacra che conduceva a Monte Sant’Angelo, diretti in terra Santa, l’abbazia di San Leonardo, in stile romanico con influssi bizantini, e, a distanza di pochi chilometri, di tutt’altro stile, romanico pugliese con influenze armene, la basilica di Santa Maria di Siponto che nasce sulle rovine dell’antica città di Siponto al suo fianco, dal 2016, vive l’arte contemporanea con un opera d’arte realizzata da Edoardo Tresoldi che attraverso una rete metallica permanente e trasparente, illuminata di sera, ricostruisce i volumi originari della basilica paleocristiana. Con l’installazione di circa sette tonnellate di filo di ferro è la più grande al mondo realizzata in rete metallica. Il giovane architetto ha ricevuto il premio speciale alla committenza della Medaglia d’Oro all’Architettura italiana, il più prestigioso premio d’architettura italiano istituito da La Triennale di Milano in collaborazione con il Mibac.

MAnfredonia ciambotta

Aperitivo con formaggi e salumi e un panzerotto di origini antichissime, la ferrata, con farina di farro, da qui il nome, con ricotta cannella, maggiorana e pepe preparato nel periodo di carnevale ma anche per tutto il periodo quaresimale. Si narra che una focaccia di farro e grano molto simile alla ferrata, venisse offerta già agli sposi negli antichi riti matrimoniali, risalenti ad epoca romana, con l’assaggio della focaccia, gli sposi avrebbero definitivamente sancito la loro unione. Cena presso il Ristorante Coppola Rossa a base di pesce con un vanto della gastronomia manfredoniana  la ciambotta, zuppa di pesce, con scorfano, testone, coda di rospo o pesce Sanpietro, sbarro, tranci di dentice, gronco, calamaretti, cozze nere, arselle, conosciuti anche  come lupini, murici detti caperroni, aglio, cipolla, pomodori freschi, basilico, prezzemolo, olio extravergine d’oliva.Visita all’insegna della natura con l’ Oasi Lago Salso dove una giovane veterinaria spiega l’attività di ricerca sulla biologia marina ed ecologica delle specie presenti. Importante per la riproduzione, lo svernamento e la sosta di alcune specie molti rare di aironi e anatre. Per il pernottamento il Regio Hotel Manfredi, struttura moderna e confortevole, in una posizione strategica per raggiungere in poco tempo i punti più attrattivi della zona (RegioHotel Manfredi – www.regiohotel.it/it/home/).