Europe

COMO Hotels investe in Italia con Castello del Nero

Il gruppo di Singapore apre la proprietà n.15 nel Chianti. Si realizza così il desiderio della proprietaria Christina Ong, che ha sempre coltivato un forte legame con l’Italia

chapel-exterior-view (1)

COMO Hotels and Resorts debutta in Italia. Il gruppo di Singapore, con 14 proprietà nel mondo ha aperto in Toscana COMO Castello del Nero. Si tratta di una splendida tenuta storica immersa nel Chianti, a 30 minuti di auto da Firenze e Siena. Il Castello è stato una tenuta privata per secoli. Nel 2006, la famiglia italiana Trotta l’aveva trasformata in un hotel; nel 2018, il gruppo COMO ha acquistato l’intera proprietà.

Nella struttura si trova un castello del XII secolo con 50 camere e suite. Per il progetto del rinnovo degli interni il gruppo ha chiamato la designer Paola Navone che ha già collaborato su altre proprietà: il COMO Metropolitan Miami Beach e il COMO Point Yamu, a Phuket, e solo l’anno scorso  il Beach Club del COMO Uma Canggu di Bali.  Senza toccare lo storico pavimento in cotto del Castello, le pareti affrescate e i soffitti a volta, tutti sotto tutela, la Navone ha scelto di introdurre un’estetica leggera e moderna, per completare e valorizzare la storia dell’edificio senza perderne l’autentico antico spirito.

Un sogno lungo 25 anni
È il primo hotel COMO ad aprire in Europa continentale. Si realizza così il sogno della proprietaria, Christina Ong, che ha sempre coltivato un forte legame con l’Italia. Durante gli anni ’90, la carriera di Christina Ong nella moda come fondatrice del Club 21, ha permesso la nascita di alcune delle alleanze più influenti nel settore del fashion di lusso tra le principali firme del design italiano, come Armani, e i mercati globali. E’ stata lei a portare Prada e Bulgari a Londra e in Asia. La sua attività di promozione ad alto livello dell’Italia nel mondo, le è valsa, nel 1995, l’importante riconoscimento di Cavaliere del Lavoro da parte dello Stato italiano. Il tempo trascorso nelle città italiane della moda ha alimentato il suo crescente interesse per l’architettura, l’interior design e la cucina italiana. Negli anni ’90, ha portato lo chef stellato Gualtiero Marchesi, al primo hotel londinese del gruppo, COMO The Halkin. Nel 2007,  Christina Ong soggiornò per la prima volta al Castello Del Nero durante una vacanza in famiglia,da questa esperienza è nata  una speciale connessione con la proprietà toscana che ha portato alla decisione.

La tenuta
COMO Castello Del Nero ha un ristorante gourmet, La Torre, insignito di una stella Michelin, e firmato dall’Executive Chef Giovanni Luca Di Pirro che è nei locali dove anticamente si trovavano le stalle in inverno, mentre d’estate si trasferisce nella terrazza con giardino. Ha anche due ristoranti più casual: La Taverna e The Pavilion, in funzione nei mesi estivi.  Tutti i menu sono supervisionati da Di Pirro. Fedele alla filosofia COMO di usare solo ingredienti eccellenti, La Torre propone una cucina italiana gourmet, utilizzando i migliori prodotti toscani, molti dall’orto della tenuta. L’hotel ha il proprio vigneto, gli alveari e gli uliveti. L’approccio di COMO all’origine degli ingredienti rimane fondamentale per la filosofia del brand. Qui in Italia, è letteralmente “farm to table”, con l’orto supervisionato da Di Pirro.

Inoltre, nella proprietà ci sono campi da tennis, una piscina esterna riscaldata, aperta in estate, e la spa COMO Shambhala Retreat, dove gli ospiti si sentiranno curati e ispirati dalla profonda competenza per cui è noto il brand COMO Shambhala, incluse le lezioni di yoga al mattino e i massaggi. In Toscana, COMO Shambhala integrerà nella sua proposta l’antico patrimonio italiano del benessere con un’offerta di trattamenti completa, ideale per uomini, donne e per quegli ospiti che desiderano trascorrere soggiorni benessere nella proprietà.