TRAVEL DESIGNER

Nuove destinazioni per Wwf Travel

Tante le proposte del tour operator dell’organizzazione mondiale per la conservazione di natura, habitat e specie in pericolo: un modo per scoprire i luoghi incontaminati più belli del mondo nel pieno rispetto dell’ambiente

Orbetello_20180723_182240

Lo scorso anno avevamo annunciato la nascita di Wwf travel, il tour operator di Wwf Italia. Nel 2019 la programmazione di questo operatore specializzato in viaggi “su misura” per chi ama e rispetta la natura (ma alla portata di tutti), diventa ancora più ampia. Un’offerta a 360 gradi anche grazie alla partnership con Biosfera Itinerari, primo team italiano di biologi e naturalisti specializzati nell’accompagnamento professionale di esperienze di wildlife watching per gruppi minimi e motivati: insieme agli esperti di Biosfera, Wwf Travel ha programmato per quest’anno 26 viaggi di osservazione naturalstica, in 15 destinazioni diverse, dal Polo Nord al Polo Sud, dall’Oceano Pacifico a quello Indiano.

RepCentrafricana_WA0017

La filosofia alla base di questi viaggi è perfettamente riassunta da Davide Palumbo, fondatore e anima di Biosfera Itinerari. «Per noi l’osservazione “di qualità” degli animali in ambiente è un obiettivo primario, ma anche un potenziale strumento per la conservazione di specie e habitat a rischio. Inoltre, consente di finanziare le attività di salvaguardia e incoraggia le amministrazioni locali a mantenere intatte le riserve e i parchi nazionali. Ci teniamo però molto a non assecondare approcci alla fauna selvatica che ne mettano a rischio la sicurezza o il benessere: non effettuiamo osservazioni in ambiente controllato e tendiamo a evitare situazioni nelle quali gli animali sono foraggiati e condizionati se non dopo attenta valutazione».

lake_zaza_cetaceans (7)

Non è dunque esagerato affermare che quelli proposti dal Wwf sono veri e propri “viaggi sostenibili”. Anche perché non sono attenti solo alla salvaguardia degli animali, ma anche a quella delle popolazioni locali. Come sottolinea Palumbo, «per quanto essenzialmente si tratti di esperienze legate all’osservazione della natura, dedichiamo grande attenzione agli aspetti etnografici e alla conoscenza delle persone, ben consci che dall’equilibrio tra le esigenze delle popolazioni e la necessità di salvaguardare l’ambiente naturale deriva la conservazione a medio-lungo termine di habitat e specie».

RepCentrafricanaWA0010

Per saperne di più sulla programmazione del 2019 ci si può collegare al sito www.wwftravel.it, completamente rinnovato e ampliato per offrire suggestioni dirette e coinvolgenti e per trasmettere informazioni sempre più puntuali. Tra le numerose proposte, non bisogna dimenticare gli itinerari di biologia marina, sviluppati insieme al tour operator specializzato Compagnia del Mar Rosso, e quelli tutti italiani, realizzati in collaborazione con Natour Biowatching, che propongono un modo nuovo e lento per scoprire alcune delle più ricche e interessanti aree naturalistiche in Italia, dal Parco dell’Adamello Brenta all’Elba, dall’isola di Capraia al delta del Po.

DCIM100GOPRO

Per i più giovani, anche quest’anno il Wwf propone i campi estivi, dedicati ai ragazzi dalle scuole elementari alle superiori e ispirati alla sostenibilità ambientale. Tra le novità del 2019, una destinazione greca, nei pressi di Corinto: una meravigliosa oasi di mare e natura dove i bambini possono vivere una vacanza in autonomia oppure in compagnia di un genitore o di un nonno. La destinazione evergreen è invece l’oasi Wwf di Orbetello che, da giugno a settembre, ospita i campi estivi dedicati ai ragazzi di elementari e medie: ci si alza col canto del gabbiano, si impara a riconoscere e a seguire le tracce degli animali, ad avvistare gli uccelli che popolano il lago di Burano e la laguna di Orbetello e, infine, ci si addormenta osservando il volo dei rapaci notturni.