DESTINATIONS

In viaggio con i piccoli ad Ancona

Se c’è una città che i piccoli appassionati di storia antica non possono mancare di visitare, questa è Ancona. Il capoluogo delle Marche è una destinazione che vale la pena di essere scoperta per tante ragioni. Non solo per la presenza di testimonianze storiche dal valore inestimabile, ma anche perché qui, a differenza che altrove, ci si può permettere di visitare le bellezze architettoniche in tranquillità, senza folle di turisti. Le Marche si svelano dolcemente ai loro visitatori e Ancona, spesso utilizzata soltanto come punto di passaggio prima di imbarcarsi verso l’altra parte dell’Adriatico, ha tanto da offrire. Una bellezza non gridata, che si scopre a poco a poco, strada dopo strada, edificio dopo edificio.

1ancona-porto-photo by argy, pixabay

È proprio il porto, uno dei maggiori del versante italiano-adriatico, il punto di partenza per andare alla scoperta della città. Qui è situato l’edificio più emblematico di Ancona: l’Arco di Traiano. Costruito nel I secolo d. C., in onore dell’imperatore come ringraziamento per i lavori da lui realizzati a proprie spese per l’ampliamento e il potenziamento del porto di Ancona, che divenne già all’epoca uno dei più importanti del Mediterraneo, l’elegante struttura è uno degli esempi più belli di architettura romana nelle Marche e in Italia. L’altro fiore all’occhiello di Ancona è la Mole Vanvitelliana, un’opera situata nei pressi del porto. Si tratta di una maestosa struttura pentagonale progettata dall’architetto Luigi Vanvitelli, su incarico di Papa Clemente XII, che nel corso dei secoli ha svolto diverse funzioni: magazzino per le merci in arrivo nel porto, struttura difensiva della città e, infine, Lazzaretto dove erano tenute in quarantena le persone provenienti dai paesi sconosciuti. Oggi la Mole è luogo di festival, eventi e manifestazioni culturali che in primavera e in estate rallegrano la città. Qui si trova anche uno dei musei più originali del mondo che è d’obbligo visitare insieme ai piccoli viaggiatori: il Museo Tattile Omero. Si tratta di uno dei pochi musei tattili al mondo, un luogo dove è possibile avvicinarsi alle opere artistiche toccandole, dove il tatto è considerato come principale senso di esplorazione del mondo e dell’arte. È il luogo luogo ideale per approcciare i bambini all’universo dell’arte attraverso un originale uso dei sensi.

3ancona-cattedrale-photo by kgorz, pixabay

Dal porto non si può fare a meno di notare la presenza della bellissima Cattedrale di San Ciriaco con la sua cupola in rame che, collocata scenograficamente sulla sommità del colle Guasco, domina dall’alto tutta la città. La leggenda narra che quando alla fine del ‘700 le armate francesi di Napoleone Bonaparte stavano per entrare in città, una donna avrebbe visto muoversi gli occhi della Madonna raffigurata nel dipinto di San Ciriaco presente dentro la chiesa. Che sia vero o no, non si può nascondere il fascino che emana questo splendido edificio religioso. Infine, non si può dire di aver visitato Ancona senza aver passeggiato su e giù per il suo grazioso centro storico.
È piazza del Plebiscito l’anima della città, soprannominata dagli anconetani Piazza del Papa, in onore di Clemente VII il pontefice che nel 1700 ridiede slancio al porto di Ancona e, in generale, all’economia locale, la cui statua è collocata nel mezzo della piazza. Su Piazza del Plebiscito si affacciano i principali edifici della città, tra cui, oltre ai già citati, il Palazzo del Governo, la Torre civica con l’Orologio e alcuni palazzi nobiliari. Chi è appassionato, infine, di storia dell’arte, non può fare a meno di fermarsi per qualche minuto all’interno della Chiesa di San Domenico che, pur non essendo famosa come altre chiese italiane né particolarmente attraente dall’esterno, contiene al suo interno un’opera dal valore inestimabile: la Crocifissione di Tiziano. Una vera sorpresa. Come tutta Ancona, del resto.

4ancona-seeport-hotel

Dove dormire
SeePort Hotel: un elegante 4 stelle, arredato con cura e design sofisticato, che si fa apprezzare anche e soprattutto per l’attenzione rivolta al cliente. L’hotel è strategicamente posizionato tra il centro storico e il porto e offre spettacolari viste sul porto e sul Mare Adriatico. Doppia b&b da €79.