HOTEL, SPA & CO

Restis conquista l’Italia

Il Castello di Valenzino in Umbria sarà un luxury resort, è l’ultima acquisizione dell’imprenditore greco Victor Restis

Il Castello di Valenzino in Umbria sarà un luxury resort, è l’ultima acquisizione dell’imprenditore greco Victor Restis

castello-valenzino

Di Teresa Cremona

Nuovi investimenti nel mondo del turismo per l’armatore greco Victor Restis, a capo di un gruppo di società tra le più importanti in Grecia, attivo nel mondo dei trasporti, nel real estate, nei media e negli investimenti finanziari.

L’imprenditore Victor Restis è tornato a calcare lo scenario economico internazionale, con nuovo vigore, pronto ad avviare business significativi. Il Gruppo Restis prevede nuovi investimenti in vari paesi e in diversi settori, tra cui l’Italia, dove intende avviare nuovi business nel mondo del turismo di lusso e dell’ospitalità alberghiera. In particolare, di grande interesse l’acquisizione avvenuta nel mese di maggio 2017 del Castello di Valenzino in Umbria, che diventerà un luxury resort.
L’imprenditore intende anche entrare nel settore della ristorazione Ho.Re.Ca con la firma di un accordo con la Torrefazione Caffè Pascucci per l’apertura di numerosi locali in Europa e nel mondo. Ha inoltre aperto un nuovo ufficio nel centro di Atene, che si occuperà della diffusione delle eccellenze alimentari italiane.

Prosciolto da ogni accusa dalla Corte Suprema Ellenica, Victor Restis ha immediatamente annunciato la presenza permanente negli Stati Uniti a partire dal 2017 per l’attività navale e di equity del suo gruppo. Il Gruppo Victor Restis ha esteso inoltre l’operatività con l’apertura di nuovi uffici a Ginevra e a Londra, oltre al suo headquarter di Atene.

Oggi il gruppo di Victor Restis è in piena espansione, con investimenti di circo 300 milioni di dollari USA e con il rientro nel business delle petroliere. Dall’estate 2016 il Gruppo Restis ha dato il via a un nuovo programma di cantieri navali in Corea del Sud, con la realizzazione di supertanker e di petroliere, in grado di trasportare 2 milioni di barili per ogni carico, per un investimento complessivo di 150 milioni di dollari USA.

Nel 2014 la società di navigazione del gruppo Restis, Enterprise Shipping & Trading, è stata la prima azienda greca a ottenere il certificato di responsabilità sociale (ISO 26 00) per l’integrazione della corporate social responsibility in azienda basata sui seguenti fattori: il coinvolgimento delle parti interessate, comunicazione e trasparenza, risultati e progressi.