Europe

Passione cioccolato

A Bruxelles, dal 10 a 12 febbraio si svolge il Salon du Chocolat, dedicato al prodotto d’eccellenza belga

A Bruxelles, dal 10 a 12 febbraio si svolge il Salon du Chocolat, dedicato al prodotto d’eccellenza belga

Finaldi Alma Torretta

Per un fine settimana a Bruxelles all’insegna del cioccolato, una delle eccellenze riconosciute del Belgio, le date da segnare in calendario sono quelle da venerdì 10 a domenica 12 febbraio prossimi quando aprirà i battenti la quarta edizione del Salon du Chocolat nell’affascinante cornice di Tour&Taxis, rimarchevole esempio di architettura industriale della fine dell’Ottocento riconvertito per ospitare eventi culturali.

Ma già giovedì 9 la serata inaugurale di gala, di solito con accesso solo su invito, sarà quest’anno aperta al pubblico, con un contributo di 30 euro a persona, per raccogliere fondi in favore di Télévie, l’organizzazione che in Belgio e Lussemburgo raccoglie fondi per finanziare la ricerca scientifica contro il cancro e la leucemia.

Inoltre, dall’1 al 15 febbraio gli appassionati possono acquistare a Bruxelles un “Chocolate pass” che al costo di 5 euro consente dieci assaggi in circa trenta cioccolatterie in tutta la città, nonchè sconti sugli acquisti e riduzioni per l’ingresso nei due Musei dei Cioccolato della città: il Choco Story Brussels vicino la  Grand-Place e il Belgian Chocolate Village in periferia, a Koekelberg.

Ma tornando al Salone, previsti oltre 130 partecipanti tra i quali grandi firme quali Neuhaus, Godiva, Leonidas, Laurent Gerbaud e così via. Evidentemente il cioccolato belga  sarà il grande protagonista della manifestazione: per rendersi conto dell’importanza del settore nel Paese basti pensare che la regione di Bruxelles conta da sola più di 32 aziende specializzate nella lavorazione del cacao. Una storia di successo che ha una sua data cardine nel 1912 quando Jean Neuhaus, nel suo laboratorio della Galerie de la Reine, inventò la pralina, e proprio Neuhaus quest’anno al Salone festeggerà i 160 anni di attività. L’altra grande firma belga, Leonidas, è sponsor invece della grande scultura in cioccolato che troneggerà nella fiera: una Tour Effeil in scala 1/100 costruita con 350 chili di cioccolato fondente.

Grande attrazione anche quest’anno sarà la sfilata di moda al cioccolato, ogni giorno alle 17, che riscuote sempre grande successo, così come gli atelier di pasticceria, le master class di abbinamento, ad esempio con il caffé, la birra, il vino e anche la musica, le attività per i più piccoli, le conferenze sulla cultura del cacao e le sue tendenze di consumo. Non sarà trascurato nemmeno il legame tra cioccolato e cosmetica, grazie a BeChocolate, una marca di cosmetici 100% belga e 100% cioccolato  che sfrutta le proprietà idratanti e anti-età del burro e della polvere di cacao. Ma sopratutto si potranno fare davvero tanti assaggi e scoprire, in particolare, le ultime novità per San Valentino come quelle dell’Alchimie du Chocolat, cioccolattiere selezionato Gault & Millau 2016, che realizzerà dal vivo per il pubblico delle speciali praline a forma di cuore.

http://brussels.salon-du-chocolat.com

https://visit.brussels/fr/tag/chocolate-pass