GOURMET

160 anni di riso

Riso Gallo, uno dei marchi storici d’Italia, festeggia i suoi 160 anni con un francobollo e un libro che ne racconta la storia

Riso Gallo, uno dei marchi storici d’Italia, festeggia i suoi 160 anni con un francobollo e un libro che ne racconta la storia

mondinedi Raffaella Parisi

Il Riso Gallo festeggia 160 anni di attività di sei generazioni  con la presentazione della X edizione della Guida Gallo “I Risotti dei migliori ristoranti del mondo” a cura di Adriano Canever, edizioni Gribaudo, e l’emissione di un francobollo celebrativo da parte del Ministero dello Sviluppo Economico.

Il marchio Gallo è identificato con gli animali perché negli anni ’40 in Sudamerica l’analfabetismo era ancora molto diffuso, e per far riconoscere le diverse qualità di riso si rappresentavano con disegni di animali: giraffa, aquila, elefante, leone e il gallo, che indicava la qualità migliore. Quando si passò alla confezione in scatola, fu scelto il gallo come simbolo dell’azienda. Fondata a Genova nel 1856, la Riso Gallo è tra le più antiche industrie risiere italiane, nonché la più grande d’Europa. Leader sul mercato italiano, Gallo è presente in 77 Paesi nel mondo e la sua storia viene raccontata in un libro scritto dal giornalista Gianni De Felice: “160 anni di chicchiricchi”.