GOURMET

La mostarda nel piatto

Chi pensava che fosse solo da abbinare al bollito, dovrà ricredersi. Al Festival della Mostarda per riscoprire una grande tradizione lombarda

Chi pensava che fosse solo da abbinare al bollito, dovrà ricredersi. Al Festival della Mostarda per riscoprire una grande tradizione lombarda

mostarda-2-3

Un tempo si abbinava solo ai bolliti e alle carni. Oggi l’abbinamento più amato è con i formaggi. La mostarda torna a conquistare il palato dei buongustai lombardi, grazie soprattutto all’adozione da parte di grandi chef della regione e non solo. E allora eccola spuntare nei classici tortelli di zucca. E a  firmare il piatto è Nadia Santini, anima di Dal Pescatore a Canneto sull’Oglio. Nella sua ricetta, al trittico zucca, parmigiano e noce moscata aggiunge mostarda di frutta senapata, chiodi di garofano e cannella. Ma l’endorsement degli chef (che poi non è mai mancato) non si ferma qui e tocca punte di creatività anche nell’alta cucina vegetariana con Pietro Leemann e la sua mostarda di barbabietola da abbinare al tagliere di formaggi del menù autunnale del suo Joia a Milano. C’è poi chi la usa sotto forma di crema o gelato come la super creativa Cristina Bowermann nel suo Pastrami di lingua, ciauscolo e gelato di mostarda, in menù al Glass di Roma. Come dire, che la mostarda, grazie agli chef, non conosce più confini.

Proprio per riscoprirla nelle sue terre di origine, Cremona e Mantova (quest’ultima è Capitale Italiana della Cultura 2016) ospitano nel weekend del 15 e 16 ottobre la seconda edizione del Festival della Mostarda, organizzato da Regione Lombardia e Unioncamere. A loro si unisce quest’anno anche Pavia, che con Voghera ha dato i natali alla ricetta. Due giorni dedicati a degustazioni, presentazioni, eventi e mostre tra le città che se ne contendono, con diverse tradizioni, la produzione. In programma anche dj set e aperitivi golosi per avvicinare anche i più giovani al gusto pungente e “senapato” di questa specialità. Solo tra le due province sono una ottantina le aziende, tra quelle industriali e quelle artigianali, che la producono. A queste vanno aggiunte le tante produzioni casalinghe perchè ” ogni mamma e nonna tra Cremona e Mantova sa fare la mostarda con la frutta”. Il prodotto sarà poi protagonista di Golosaria, dal 5 al 7 Novembre al MiCo, Milano Congressi. Sulla pagina Facebook dell’evento, tutto il programma nel dettaglio.