ECOTOURISM

Conserviamo le Eolie

La ong Aeolian Islands Preservation Fund ha celebrato il primo anno di attività con nuovi impegni per tutelare l’arcipelago siciliano

La ong Aeolian Islands Preservation Fund ha celebrato il primo anno di attività con nuovi impegni per tutelare l’arcipelago siciliano

250131_10208971081264944_2301911382957956942_nL’Aeolian Islands Preservation Fund è un’organizzazione non governativa indipendente nata a Londra lo scorso anno per volontà di Luca Del Bono e Ben Goldsmith insieme Federica Tesoriero, coordinatrice del Fondo originaria di Panarea, che ha coinvolto i molti amici delle Isole Eolie a partecipare, attraverso donazioni o tempo attivo, alle attività e i programmi che contribuiscono a preservare l’unicità e la naturale bellezza dell’arcipelago, già Patrimonio dell’Unesco.

Il fondo agisce come soggetto neutrale, apolitico e apartitico, promuovendo e supportando iniziative sostenibili sul territorio Eoliano, legate all’ Educazione, all’Ambiente, alla Cultura ed all’Artigianato locali. Nel suo primo anno di vita il Fondo ha già supportato due progetti legati all’educazione dei bambini: i Delfini Guardiani di Marevivo e gli Orti Scolastici della condotta di Slow Food, oltre ad aver patrocinato numerose iniziative alle Eolie e a Londra.

Il mare delle Eolie racchiude tesori incommensurabili, sia dal punto della biodiversità, sia sul fronte della archeologia, per non parlare dei geo-siti e dei vulcani attivi e sommersi. Questa unicità delle Eolie, posizionate al centro del Mediterraneo porta a una riflessione importante circa il loro futuro e la loro conservazione. Per questo motivo, l’AIPF, ospitato dalla Fondazione Raya, ha organizzato a Panarea, un incontro a cui ha partecipato il Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Gian Luca Galletti insieme a una delegazione ministeriale e regionale. L’AIPF insieme a BLUE, all’ISPRA, alla Sovrintendenza del Mare, a biologi internazionali e a un network di stakeholder, hanno parlato di natura e di come tutelare le isole siciliane, patrimonio Unesco.

Le priorità del Fondo per il 2016 sono la protezione e la salvaguardia del mare eoliano. Già da un anno infatti, la squadra dell’AIPF ha iniziato a collaborare con il Comune di Lipari, la Guardia Costiera e le associazioni locali. Con il supporto della Fondazione BLUE Marine si procederà inoltre a una mappatura dei fondali e delle coste, mentre grazie a un progetto finanziato dal department store britannico Mark&Spencer prevede la creazione di moderne aree marine protette sostenibili, per ottimizzare il rapporto economia turistica e attività locale, a favore di chi vive sulle isole.

Gli incontri hanno generato un impegno forte per un futuro sostenibile delle isole, con la creazione di un’Area Marina Protetta (Parco Marino) in rete con le altre della Sicilia e di una forte e virtuosa politica per la gestione dei rifiuti.