DESTINATIONS

Un villaggio per la Terra

La Confederazione Italiana Agricoltori partecipa all’Earth Day: quattro giorni di eventi a Roma dedicati al pianeta

La Confederazione Italiana Agricoltori partecipa all’Earth Day: quattro giorni di eventi a Roma dedicati al pianeta

Di Redazione Roma

La 46a edizione della Giornata Mondiale della Terra assume un valore speciale grazie alla scelta del Segretario Generale delle Nazioni Unite Ban Ki Moon, di convocare al Palazzo di Vetro di New York tutti i leader mondiali per la ratifica dello storico accordo sul Clima di Parigi. La Confederazione Italiana Agricoltori si unisce a Earth Day Italia per ribadire l’impegno a mettere in atto i principi di COP21 e insistere sulla sostenibilità dell’economia a partire dall’agricoltura. Nei 4 giorni che celebreranno nel cuore di Villa Borghese, Roma, la Giornata Mondiale della Terra, la Cia sarà presente attraverso una serie di attività e stand all’interno del Villaggio per la Terra:

– 22-25 aprile: “la Spesa in Campagna”, mercato dal produttore al consumatore, vendita e degustazione prodotti agricoli da tutta Italia (il progetto mira a favorire relazioni dirette agricoltori/consumatori, a far conoscere la storia di alimenti di qualità, le persone che li hanno prodotti e i campi da cui provengono, garantire prezzi equi e diffondere l’amore per i territori ed i paesaggi di origine dei prodotti).

– Sabato 23 aprile, ore 10.00: Forum “Il Territorio come Destino – Agricoltura Sostenibile”, organizzato in collaborazione con Regione Lazio – Assessorato all’Agricoltura e Camera di Commercio di Roma (è prevista la presenza del Presidente della Camera di Commercio Lorenzo Tagliavanti e dell’Assessore all’Agricoltura della Regione Lazio, Carlo Hausmann).

– 25 aprile: distribuzioni mele ai ciclisti partecipanti a “Bike the Nobel”, biciclettata per la Terra realizzata in collaborazione con la trasmissione di Radio2 Caterpillar e alla Biciclettata per la Liberazione.

“Aderiamo con entusiasmo a questa importantissima iniziativa -sostiene il presidente nazionale della Cia Dino Scanavino -, lo facciamo a pieno titolo perché l’agricoltore è custode della terra, da cui non trae solo cibo fondamentale per il benessere degli uomini, ma compie una quotidiana azione di tutela del suolo, garantendo equilibrio idrogeologico e creando quello straordinario paesaggio italiano universalmente riconosciuto. Creare un’importante sinergia tra la terra, i prodotti d’eccellenza, agricoltori e consumatori è la “mission” che ci siamo dati come organizzazione. I nostri associati con le loro produzioni, raccontano uno stile di vita, la tradizione dei territori da cui provengono e attivano così un processo quotidiano di difesa delle biodiversità e dei saperi rurali. Un patrimonio di conoscenze, questo, che vogliano diffondere quanto più possibile nella società, per questo -conclude il presidente della Cia- saremo tra la gente all’interno del Villaggio per la Terra di Earth Day Italia”.