Europe

Dall’ostello al CityHub

Condivisione e rispetto della privacy nella nuova formula di ospitalità dedicati ai viaggiatori smart

Condivisione e rispetto della privacy nella nuova formula di ospitalità dedicati ai viaggiatori smart

Di Teresa Cremona

C’è un nuovo tipo di viaggiatore che si aggira per le strade d’Europa, porta sempre con se il suo smartphone ed è sempre alla ricerca di nuovi spunti culturali underground. Fa parte dei ‘digital native travelers’ ed il Cityhub Amsterdam si rivolge a questa generazione di ospiti che amano gli ostelli come luoghi di incontro e di scambio di idee e di esperienze, ma anche come luoghi dove si può vivere la propria privacy.

Nel CityHub Amsterdam le 50 Cabins Hub, combinano questi due modi di vivere l’ospitalità. Sono piccole, intime, comode, occupate interamente da un letto matrimoniale gigante, hanno Wi-Fi, illuminazione app-controlled ed un sistema personal audio streaming. Il CityHub si trova accanto all’Amsterdam De Hallen, uno dei luoghi più vivaci della città. Perché i digital native travellers vogliono non solo scoprire la bellezza della città, ma per quanto possibile vogliono anche vivere i luoghi genuini.

Per informazioni:
www.cityhub.com.