HOTEL, SPA & CO

Amanjena e le sue dimore

Restyling rispettoso per Amanjena che riapre a Marrakech con due ristoranti in più e un progetto per 17 ville private

Restyling rispettoso per Amanjena che riapre a Marrakech con due ristoranti in più e un progetto per 17 ville private

[slideshow id=330]

Il 17 ottobre riapre a Marrakech Amanjena, dopo tre mesi di lavori per valorizzare le aree pubbliche e alcune camere e aggiungerne una nuova, la ‘Maison Jardin’. La ristrutturazione curata da Reda Amadou  conserva l’identità marocchina che si ritrova nell’architettura moresca, e nei colori che ricordano gli uliveti circostanti, i villaggi berberi e la catena montuosa dell’Atlante.

Sono stati inoltre aggiunti un ristorante giapponese, con sushi bar e cucina informale izakaya-stile, e un ristorante mediterraneo con menu ispirato a tradizioni marocchine, siciliane, francesi e andaluse. Ogni ambiente è riscaldato con candele, lanterne e camino, compresa la sala per il tè del pomeriggio e la cigar-room dove è disponibile anche il narghilè.

Adiacenti al resort, saranno prossimamente in vendita anche 17 ville con vista sull’Atlante. Le residenze possono essere personalizzate come si vuole con la consulenza di Reda Amadou, che supervisiona i lavori di persona. Grandi fino a 1800 m2 e con massimo 6 camere da letto possono prevedere anche spa, hammam, palestra, zona yoga e pilates, piscina (anche sul tetto). Altrimenti si possono utilizzare i servizi del resort.