HOTEL, SPA & CO

Nel cuore di Portofino

Non solo celebrities e grandi yacht, il Belmond Hotel Splendido svela l’autentica Liguria

di Alessandra Gesuelli

Dietro alla quinta di perfette case colorate, Portofino rivela il suo cuore autentico. Al di là del glamour, il piccolo borgo resta un angolo davvero unico di Liguria, immerso nella natura protetta del Parco e dell’Area Marina. Perfetta guida in questa scoperta dell’autentica Portofino è da oltre un secolo il Belmond Hotel Splendido, tra gli indirizzi d’eccellenza dell’hotellerie italiana, incastonato nella montagna, a rivelare nella struttura la sua origine di monastero. La proprietà, insieme alla struttura sorella Splendido Mare, sulla iconica Piazzetta, accoglie celebrities di mezzo mondo e ospiti non famosi ma habituè che scelgono lo Splendido come base per esplorare la regione e l’Italia.

A sfogliare il suo prezioso libro delle presenze, non manca davvero nessuno. Tra attori e grandi protagonisti del Novecento c’è persino la firma di Edoardo di Windsor e della sua Wallis Simpson per cui rinunciò al trono. Leggendo le dediche poi emerge l’anima dello Splendido: rifugio sicuro, fuori dalla confusione, caldo e informale in modo elegante. Non stupisce che gran parte dello staff, compreso il direttore gentleman Ermes Demegni lavorino nella proprietà da anni. La passione per l’ospitalità è di casa da queste parti. Non solo nelle camere, dallo stile personale, affacciate sulla baia, ma anche nel ristorante terrazza guidato dallo chef Corrado Corti, nella piccola e curatissima spa tra gli ulivi con trattamenti anche pet friendly e nell’area della piscina a sfioro, affacciata sulla baia di Portofino, affollata di yacht nel periodo estivo. Per chi poi ama il via vai della Piazzetta, c’è lo Splendido mare con il suo amatissimo Chuflay Bar & Restaurant, a cura dello chef Roberto Villa. Con lui gli ospiti possono fare lezioni di cucina ligure con vista mare: il vero pesto non ha più segreti.

Per gli ospiti il Belmond Hotel Splendido pensa a proposte originali per scoprire il territorio. Come le déjeuner sur l’herbe tra gli ulivi vista golfo organizzate nell’azienda Niasca. Nata per iniziativa di alcuni trentenni di Portofino, Niasca è in pochi anni diventata sinonimo di eccellenza in questa parte della regione. Perchè se è vero che Portofino è amata dal jet set internazionale è altrettanto vero che non offre, turismo a parte, grandi opportunità ai giovani della zona che vogliono restare. Da qui l’idea di un gruppo di trentenni imprenditori, di farsi affidare, con contratti a lungo termine, diversi terreni incolti e terrazzati appena dietro al borgo e recuperarli non solo con la coltura degli ulivi, ma anche degli alberi da frutto e di numerose essenze. Tra i prodotti più noti dell’azienda la limonata, in vendita anche da Eataly a Milano. Niasca organizza tutto l’anno corsi di cucina nella bella sede firmata da David Tremlett, che riprende i colori delle case tradizionali liguri con un twist contemporaneo. Appena dietro all’ambiente con il grande tavolo e il piano cottura che ospita le lezioni, si trovano due camere doppie con bagno da affittare. Per gli amanti del mare il Belmond Hotel Splendido organizza anche giornate di pescaturismo con partenza da Camogli: dopo la pesca, pranzo in barca o nella piccola casa di pescatori sul mare di Porto Pidocchio. Un angolo di Liguria lontano dal glamour e autentica.