Italy

Merano: la formula del benessere

Merano: tempo di terme, trattamenti, buon cibo e passeggiate

Come rigenerarsi e ritrovare l’armonia tra il verde del Sudtirol

di V.Delvecchio

Se anche voi sentite il peso insostenibile della quotidianità e cominciate a riscontrare i primi sintomi di overload,  fermatevi. Respirate, preparate il trolley e correte a Merano, senza esitazioni. È la meta giusta per chi sente il bisogno di “me time” e di viziare corpo e mente in un contesto dove l’unico rumore percepibile è quello dolce dell’acqua del torrente Passirio da cui è attraversata. Noi lo abbiamo fatto, abbiamo voluto imitare la principessa Sissi e svernare, con un po’ di ritardo, in questa magnifica località trentina, a pochi chilometri da Bolzano. Risultato? Lo spirito rigenerato, un’immersione nella natura elegante, due giorni di digital detox, un intervallo di ozio puro nei disordini della vita.

LE TERME, UNA TAPPA IMPRESCINDIBILE:
L’esperienza e la creatività di Matteo Thun, archistar altoatesina, hanno dato vita a un’oasi della natura in pieno centro: un cubo di vetro e metallo dallo stile elegante circondato da un parco che ospita un centro benessere altamente specializzato nella cura e nella rigenerazione dei suoi ospiti. La sua particolarità non riguarda  solo l’accoglienza e la premura che riserva ad ogni singolo cliente sommati alla cornice paesaggistica in cui è inserito, ma soprattutto i prodotti usati per i vari trattamenti della Spa. Quelli naturali dell’Alto Adige, ricavati dalle materie prime del territorio selezionate e successivamente lavorate con la massima attenzione per preservarne i principi attivi. E allora come rinunciare al “Bagno di Sissi” al siero di latte biologico, a un massaggio distensivo alla schiena con miele alpino, al  peeling con schiuma di sapone alla mela, al bagno al fieno di montagna o a un massaggio corpo all’olio di vinaccioli altoatesini


Come se non bastasse, potrete godere del rilassamento, della tranquillità e della vitalità dell’acqua termale nelle 15 piscine interne ed esterne e depurarvi grazie ai benefici delle 8 saune ,magari dopo aver sperimentato nuove attività nel fitness center. Un ottimo modo per dimenticare lo scorrere del tempo e lasciarsi avvolgere dal calore e dall’atmosfera di beatitudine di una struttura unica.

Per scegliere la combinazione giusta per il Vostro personale programma benessere:
http://www.termemerano.it/it/Terme-Alto-Adige

CITY HOTEL: UN ANGOLO DI CONTEMPORANEITÀ
Merano vanta una notevole offerta ricettiva, ma  l’Hotel che abbiamo scelto per il nostro soggiorno ha un plus: il fascino del nuovo, del moderno che sa onorare la migliore tradizione alberghiera italiana. E sembra farsi portavoce di quella straordinaria innovazione che ha positivamente investito il turismo sudtirolese in questi anni, protagonista di una crescita e di una costante ricerca del “meglio” che ha portato a un arricchimento dei servizi e delle opportunità per gli ospiti. Un esempio? Design contemporaneo, fresco e rifinito, toni allegri e caldi, suite raffinate con vista panoramica mozzafiato, bagni in pietra naturale, ristorante elegante, l’innovativo Tapas Bar, la Spa e il fitness center per vivere appieno lo spirito locale. Increduli? Date un’occhiata…

http://www.cityhotel-merano.it/it/

PASSEGGIATE: SISSI E TAPPEINER
Due personalità agli antipodi, un unico comun denominatore: l’amore per la natura e per le passeggiate. La principessa Sissi non ha bisogno di presentazioni, mentre di Franz Tappeiner possiamo dire che era un medico e ricercatore originario della Val Venosta, vigoroso sostenitore del turismo meranese. A entrambi sono dedicati due sentieri, tra i più belli d’Europa, che offrono un mix tra vegetazione alpina e mediterranea, in combinazione con una splendida vista panoramica, giardini e dimore nobili e storiche che catapultano i walker in una dimensione magica, dove è facile perdere la cognizione di tempo e spazio.

MORDI&FUGGI: STREET FOOD INTERNAZIONALE
Chi pensa che in Trentino sia blasfemo non mangiare canederli e strudel 24 ore su 24, smetta di leggere. La tradizione culinaria della zona va senza dubbio rispettata, ma è anche vero che il mondo del cibo è in continuo cambiamento, è globalizzato, contagiato  da sapori lontani, da nuovi trend, dalla creatività e l’inventiva degli chef. Insomma, dobbiamo abbandonare le nostre certezze in cucina e buttarci verso orizzonti gastronomici nuovi. Questo ci ha portato da MORDI & FUGGI, unica street kitchen a Merano, dove Tamas, il proprietario, oltre a preparare dalla sua cucina a vista strepitosi piatti thai, club sandwich, hamburger, gulash o Spätzle, ti serve aneddoti della sua vita vagabonda con un’umiltà e una saggezza che ti porti nel bagaglio per sempre.

https://www.facebook.com/mordiefuggistreet?fref=ts