NEWS

C’è lavoro nell’hôtellerie

Il Sole 24 Ore registra più di 2.700 posizioni aperte su scala internazionale per la stagione in corso

Di Redazione Roma

Accor, per esempio, seleziona le risorse su www.accorjobs.com per oltre 2.200 posizioni vacanti in tutto il mondo, di cui oltre 1.200 in Europa. I settori? Ricevimento (più di 500 figure), ristorazione (oltre 300) e vendita(circa 150) i più richiesti.

Hilton Worldwide invece punta sui giovani con l’Elevator Program, un programma di placement retribuito di 18 mesi per un futuro nelle aree di finanza, operations e business development. Inoltre, la prossima apertura dell’Hilton Lake Como a marzo 2016 darà il via a 75 nuove assunzioni e quella dell’Hilton Catania Capomulini ne prevede altre 167. A queste si sommano le 5 posizioni già aperte a Venezia. E per una carriera fuori dalla Penisola la catena offre già 212 posizioni nelle sue 292 sedi europee.

Se si ambisce alla fascia medio-alta dei profili, dal management alle nuove professionalità digitali.Best Western apre 24 possibilità di inserimento nelle sue sedi italiane di Genova, Milano, Quinto di Treviso (Treviso), Roma, Torino, Trezzano sul Naviglio (Milano) e Trieste. Spazio anche per manager junior e amministratori di controllo e per chi è “fresco” di studi in lingue orientali. Le lingue sono anche la marcia in più per i profili ricercati da Meliá Hotels: 20 le posizioni aperte tra Milano, Roma e Capri, con alcune funzioni riservate all’accoglienza (poliglotta) dei clienti di lusso, come il Guest Relations Agent in fase di selezione per il Gran Meliá di Roma. I laureati in discipline umanistiche sono invece richiesti a Torino e quelli di area economica a Milano.

Offerte anche da parte di Marriot 14 posizioni, Baglioni (10), Delphina Hotels e dei “villaggi a quattro stelle” del gruppo Carlo Maresca Bluserena, che per l’estate 2015 cercano figure che spingano sul posizionamento digitale del brand, dai Seo specialist ai videomaker. Per le posizioni stagionali i dati raccolti dall’agenzia Manpower per il Sole 24 Ore parlano di una domanda di 15.249 figure nei primi quattro mesi del 2015, da inquadrare sui vari gradini della filiera Horeca. Insomma, l’onda lunga diExpo si fa sentire. Soprattutto in Lombardia, con la ricerca di 5.843 unità, con predominanza di commis di sala (2.098), chef de rang (1.047) e camerieri (774).