GOURMET

Sabato gastronomico

All’hotel Brunelleschi di Firenze il sabato di marzo è dedicato all’alta gastronomia

All’hotel Brunelleschi di Firenze il sabato di marzo è all’insegna dell’alta gastronomia

Di Redazione Roma

I prossimi sabati di Marzo al Ristorante Santa Elisabetta sono dedicati alla rassegna dei sabati enogastronomici: degustazioni di vini pregiati e menu speciali in abbinamento.

Le serate si svolgono all’interno dell’antica torre della Pagliazza. Menu ed abbinamenti enologici sono firmati dallo Chef Giuseppe Bonadonna e dal Maître Alessandro Recupero.

I sabati enogastronomici del mese di marzo 2015:
· 7 e 14 marzo con l’Azienda Agricola Inama.

Prezzo del Menu: Euro 74 € a persona, inclusi vini in abbinamento, acqua minerale, caffè.

Il menu degustazione di sabato 7 e 14 marzo 2015, a partire dalle ore 19.30

Entrée: Cous-cous di Verdura.
Carpaccio di tonno affumicato, misticanza e suprême di pompelmo
Tagliolini all’uovo mantecato, ragout di crostacei e asparagi
Merluzzo cotto in infuso di bacche di mirto, crosta di nocciola delle langhe; bietola spadellata e pomodorino
Crostata di mousse all’arancia, salsa limoni, suprême di pompelmo

in abbinamento i vini Inama:
· Vin Soave, Soave Classico Doc: 100% Garganega. E’ il vino classico dell’azienda, ottenuto dalle uve prodotte nei vigneti collinari di proprietà. Colore giallo chiaro.
· Vulcaia, Sauvignon Doc: 100% Sauvignon. Bianco secco dal colore giallo intenso.
· Vulcaia Fumé, Sauvignon del Veneto Doc: 100% Sauvignon. Bianco secco dal colore giallo intenso.
· 21 e 28 marzo “Ispirazione Sicilia” con le aziende agricole Cusumano, D’Almerita, Firriato.

Prezzo del Menu: Euro 69 € a persona, inclusi vini in abbinamento, acqua minerale, caffè.
Il menu degustazione a partire dalle ore 19.30,
Entrée: Arancini di riso.
Carpaccio di spada affumicato, misticanza di campo, granita siciliana
Ravioli di melanzane, pesto alla trapanese
Calamari ripieni di mozzarella affumicata, caponata di verdure
Cannolo siciliano

Saranno serviti in abbinamento i vini:
· Angimbè , Sicilia I.G.T., Az. Agr. Cusumano: Insolia 70%, Chardonnay 30%.
· Regaleali Bianco, Az. Agr. Tasca D’Almerita: Grecanico (43%), Catarratto (23%), Inzolia (22%), Chardonnay (12%).
· Charme Bianco, IGT Terre Siciliane, Az. Agr. Firriato: blend di vitigni autoctoni.

L’Azienda Agricola Cusumano
L’azienda Cusumano srl si trova nel comune di Partinico in provincia di Palermo. Produce vini tipici locali, offre prodotti di qualità, possiede 502 ettari di terreno, nei territori: di Piana degli Albanesi in provincia di Palermo, sulle colline di Monreale, a Butera in provincia di Caltanissetta, nel territorio di Partinico, nel territorio di Monreale e nel territorio di Pachino.

L’Azienda Agricola Tasca D’Almerita
Tasca d’Almerita coltiva oggi quasi 600 ettari di vigneto, cura con dedizione gli ospiti di due tra i più bei Resort della Sicilia e valorizza ognuna delle cinque Tenute dell’azienda. Negli ultimi dieci anni Tasca ha acquisito la Tenuta di Capofaro a Salina nelle Isole Eolie, intersecando la produzione della Malvasia con l’ospitalità del Resort. Ha deciso di impiantare anche sull’Etna, con il progetto Tascante, e ha allargato la propria azione anche su Marsala in joint venture con la Fondazione Whitaker e su Monreale, con Sallier de La Tour. Nuovi modi di organizzare la realizzazione di prodotti Made in Sicily.

L’Azienda Agricola Firriato
Agli inizi degli anni 80 la passione enologica di Salvatore Di Gaetano fu attratta dalla contrada del Firriato, nell’agro straordinario della città di Trapani, un territorio agricolo segnato profondamente dalla coltivazione della vite e dalla cultura del vino, posto tra il mare, bellissimo, della costa trapanese e la rocca, maestosa, dell’antica città di Erice. Si parte dal vigneto, dai primi impianti di Nero d’Avola, Catarratto e Ansonica, condotti con lo scrupolo di una viticoltura moderna centrata su un concetto nuovo di qualità del vino che ha il suo primato proprio nel vigneto e nella sua gestione agronomica. Oggi l’azienda Firriato è uno dei principali rappresentanti enologici dell’isola.

L’Hotel Brunelleschi e i suoi ristoranti: il Ristorante Santa Elisabetta e l’Osteria della Pagliazza
Situato in un’armoniosa piazzetta nel centro storico fiorentino, su Via de’ Calzaiuoli, a pochi passi dal Duomo, Palazzo della Signoria e Galleria degli Uffizi, l’Hotel Bunelleschi ingloba nella facciata una torre circolare bizantina del VI secolo e una chiesa medievale, interamente ristrutturate nel rispetto delle caratteristiche originali. All’interno, un museo privato conserva reperti rinvenuti durante il restauro della Torre e un calidarium di origine romana, oggi incastonato nelle fondamenta. L’Hotel Brunelleschi fa parte degli Esercizi Storici Fiorentini. L’albergo è stato rinnovato recentemente in uno stile classico contemporaneo, elegante, dove predominano i colori chiari e il grigio della tipica pietra serena.

Il Ristorante Santa Elisabetta è il ristorante gourmet dell’hotel e si pone come uno degli indirizzi gastronomici più interessanti su Firenze. Situato in una sala intima con solo 7 tavoli al primo piano della torre bizantina, alla location invidiabile aggiunge un’atmosfera ricercata e una cucina raffinata.

La più informale “Osteria della Pagliazza” apre tutti i giorni dalle 12.30 alle 22.30. Situata al pianterreno dell’hotel, ha tavoli all’aperto sulla piazzetta antistante l’albergo, e propone un menu di piatti a base di ingredienti del territorio.

Hotel Brunelleschi
Via de’ Calzaiuoli, Piazza Santa Elisabetta 3 (Firenze)
tel. 05527370
info@hotelbrunelleschi.it
www.hotelbrunelleschi.it.