Europe

L’artista dell’impasto

Talento, creatività e perseveranza: la storia di Giacomo Guido, il miglior pizzaiolo di Londra

Talento, creatività e perseveranza: la storia di Giacomo Guido, il miglior pizzaiolo di Londra

Di Teresa Cremona

Circa un anno fa la FIPE (federazione Italiana Pubblici esercizi) in una nota per la Stampa comunicava che per Pasticceri Gelatieri e Pizzaioli non si trovava personale preparato ed esperto e che erano rimaste vacanti 600 posizioni che richiedevano questo tipo di personale qualificato. In una recente classifica delle migliori pizzerie aperte a Londra, al primo posto c’è un giovane campano. Si chiama Giacomo Guido, ha 23 anni ed è ischitano. A dichiararlo il migliore è stato Daniel Young, giornalista americano che vive nel Regno Unito, titolare di uno dei più seguiti blog di gastronomia.

“L’Antica Pizzeria” dove Giacomo Guida lavora è nella High Street di Hampstead, bellissimo quartiere di Londra che conserva piccoli negozi e un carattere residenziale elegante e raffinato. Giacomo ha 23 anni, è un ragazzo, gentile, riservato ma anche molto determinato ed è soprattutto uno che aveva chiaro cosa gli sarebbe piaciuto fare.

A Ischia faceva serramenti, persiane, finestre in plastica e in alluminio. Poi la sera chiudeva bottega e andava a lavorare in pizzeria. Racconta: ‘lavoravo, ma non volevo essere pagato. I soldi mi avrebbero creato degli obblighi e avrebbero limitato le mie scelte. Io volevo essere libero di provare impasti e di avere i miei tempi’. Appena gli è stato possibile si è trasferito a Londra, dove con l’appoggio di parenti già residenti ha potuto iniziare la sua attività. All’Antica Pizzaria ha sostituito un pizzaiolo che lasciava l’Inghilterra per Tenerife.

Ha migliorato e alleggerito l’impasto della pizza con una lunga fermentazione di oltre 30 ore. Il risultato è un impasto leggero e digeribile. L’abbiamo conosciuto in occasione dell’evento delle Strade della Mozzarella a Londra ( 23 febbraio 2015 al Baglioni Hotel – 60 Hyde Park Gate) e la sua pizza è stata assaggiata da molti ‘esperti’ campani e tutti l’hanno giudicata ottima. Dichiarata buona anche da Francesco Salvo della pizzeria Fratelli Salvo di San Giorgio a Cremano. Come dire il massimo dei giudici.