DESTINATIONS

Sauna bene comune

La smoked sauna estone diventa patrimonio culturale immateriale dell’Unesco

Di Redazione Roma

La smoked sauna estone, variante caratteristica della comunità residente a Võromaa, è stata inserita nella prestigiosa lista dei Patrimoni Culturali Immateriali dell’Umanità – Representative List of the Intangible Cultural Heritage of Humanity.

La smoked sauna è una delle varianti della sauna estone e una parte importante della vita quotidiana della comunità di Võromaa. L’usanza comprende una ricca serie di rituali, tra cui la realizzazione delle tipiche ‘fruste’ per frizionare il corpo durante il trattamento, la costruzione e la riparazione delle saune e l’affumicatura della carne all’interno delle saune.

La sauna è un piccolo edificio, o una stanza, riscaldato da una stufa coperta di pietre all’interno ci si posiziona su una piattaforma rialzata per sedersi o sdraiarsi. Non essendo presente un camino, il fumo della legna circola nella stanza.
Tradizionalmente ci si reca nella sauna in compagnia di amici o parenti e si rimane all’interno sino a quando il corpo inizia a sudare. I partecipanti al rito gettano acqua sulle pietre riscaldate per produrre aria carica di vapore caldo e battono i loro corpi con fasci, formati da betulla e altre piante, quali ginepro e ortica, il cui effetto orticante si attenua nell’acqua calda. La frizione serve a purificare la pelle attraverso l’eliminazione delle cellule epiteliari morte, così da stimolare la circolazione del sangue.
Dopo aver sudato e frizionato il corpo, e essersi rilassati, la tradizione prevede che ci si raffreddi all’aria aperta e si risciacqui il corpo con acqua fresca o nella neve.
La procedura è ripetuta a più riprese per ottimizzare gli effetti benefici del trattamento.

La tradizione della smoked sauna è soprattutto una consuetudine familiare, solitamente praticata il sabato ma anche prima di celebrazioni e importanti eventi familiari, la cui funzione principale è rilassare corpo e mente. Le famiglie, a turno, ospitano amici e parenti presso le proprie saune private, presenti in gran parte delle case estoni.
È il familiare più anziano il responsabile della preparazione della sauna, accompagnato da bambini che gradualmente acquisiscono le competenze necessarie per divenire, un giorno, esperti di smoked sauna.

Promotore della candidatura è stato il Võromaa Smoke Sauna Cooperation Council, ente il cui fine è promuovere e preservare questa secolare tradizione, tramandata di generazione in generazione da circa 800 anni. Le prime testimonianze scritte sulla sauna risalgono, infatti, all’inizio del XIII secolo e provengono dall’Estonia settentrionale.
La sauna unisce tutti gli elementi – fuoco, aria, acqua e terra – grazie alla stufa rovente, la frusta di betulla, l’immersione rinfrescante nell’acqua o nella neve, le carezze sulla pelle con impacchi e pomate a base di erbe. La sauna ha molti effetti benefici: accelera il metabolismo, ringiovanisce la pelle, migliora l’attività respiratoria e cardiaca, dà sollievo ai reni e supporta la circolazione sanguigna.

La sauna è un elemento immancabile in ogni abitazione privata, casa di villeggiatura, hotel Spa e agriturismo. Anche negli appartamenti si trovano spesso piccole saune che hanno per lo più un sistema di riscaldamento elettrico, soprattutto in città.
Gli estoni amano a tal punto la sauna, che ne hanno costruite sugli autobus e perfino nel serbatoio di un vecchio camion dei pompieri, sulle zattere, dove potrete fare la sauna e tuffarvi nell’acqua di laghi e fiumi. Un’esperienza particolare è offerta dalle tende con sauna e in molti agriturismi è possibile sperimentare le saune nei bidoni, dove godere della natura circostante immersi in acqua fumante, rinfrancando il corpo e lo spirito.

Per informazioni:
Estonian Tourist Board
tel. 0243458328.