HOTEL, SPA & CO

Newsweek building torna hotel

Riapre il Knickerbocker Hotel, storico ritrovo dell’alta società newyorkese, poi sede del settimanale Newsweek, poi monumento e ora di nuovo albergo associato a Leading Hotels of the World

[slideshow id=281]

Il Knickerbocker è stato cornice dell’Età d’Oro che ha fatto di New York New York. Aperto nel 1906 da John Jacob Astor IV, l’albergo di Times Square, all’angolo tra la 42a e Broadway, esemplificava l’epoca ed era un perfetto luogo di incontro per gli svaghi e le chiacchiere dell’alta società, che nell’informalità del tempo libero tesseva in verità affari e legami che movimentavano le serate e gettavano le basi della metropoli all’avanguardia, eccessiva in tutto: denaro, progetti, stile di vita, larghezza, altezza. Dopo essere trasformato in uffici dagli anni Venti, poi sede del settimanale Newsweek fino al 1959, è diventato monumento storico protetto nel 1988. E infine riapre il 12 febbraio 2015 come albergo di lusso, qual era, completamente rinnovato come membro della collezione The Leading Hotels of the World.

Ha 330 camere, di cui 36 sono junior suite e 4 suite, una delle quali è dedicata a Enrico Caruso, cliente affezionato che vi si sposò. Charlie Palmer, star-chef degli Stati Uniti, supervisiona le cucine del Charlie Palmer e della coffee house Jakes. Al St. Cloud, uno dei roof bar, si beve e si fumano i sigari di Nat Sherman, il negozio di New York più conosciuto tra gli intenditori, mentre capelli e trucco si prenotano da Ted Gibson, hairstylist molto riconosciuto in città. Da 500 $ a camera, a notte.

www.LHW.com