DESTINATIONS

La Digue, Seychelles

Intatta, selvaggia e bellissima! Non solo isole resort a cinque stelle, ma un luogo per tutti dove si gira in mountain bike o su un taxi trainato dai buoi

Intatta, selvaggia e bellissima! Non solo isole resort a cinque stelle, ma un luogo per tutti dove si gira in mountain bike o su un taxi trainato dai buoi

[slideshow id=284]

testo e foto di Giovanni Tagini

La location perfetta per gli amanti del mare e del relax? La Digue! Acqua trasparente, piccole spiagge di finissima sabbia bianca, ornate qua e là da palme da cocco cariche di frutti; immensi massi di granito rosa levigati dalle onde e dal vento che degradano dolcemente verso una variopinta barriera corallina. Una natura rigogliosa dal clima gradevole tutto l’anno (una media compresa tra i 25 e 30 grandi), senza traffico né caos, un’oasi di pace e serenità dove la gente che si incontra lungo la strada ancora ti saluta sorridendo. Chi nella vita non ha mai sognato un posto così? Quel posto esiste non solo nella fantasia, nelle cartoline o nello sfondo dei desktop dei computer di città, è La Digue, probabilmente la più suggestiva di tutte le isole Seychelles.

A circa quarantacinque chilometri da Mahè e a sei da Praslin, La Digue prende il nome da una nave vascello capitanata dall’esploratore Marc-Joseph Marion du Fresne approdato sull’isola nel 1768. Nonostante di tempo ne sia passato, la vita e i ritmi a La Digue sembrano essere immutati. Gli abitanti, prevalentemente creoli, continuano a lavorare pazientemente i pochi lembi di terra rubati alle acque dell’oceano per coltivare zafferano, patchouli, vaniglia e cocco che qui raggiunge dimensioni strabilianti: i frutti, dalla cui polpa essiccata si estrae l’olio e il burro di copra, possono pesare anche 20 chilogrammi. La pesca è abbondante e rimane l’attività più redditizia.

Sebbene di dimensioni modeste, circa dieci chilometri quadrati, l’isola offre scorci diversissimi ma non per questo meno affascinanti. Per girarla ci vuole veramente poco, basta munirsi di una mountain bike oppure prendere per pochi spicci un ‘ox taxi’ trainato da buoi. Chi lo sceglie, però, dev’essere molto paziente visto i tempi che occorrono per coprire anche brevi tragitti! Le spiagge più belle e riparate si trovano a Nord Ovest, quelle esposte a Sud Est non vengono risparmiate dai marosi dell’oceano la cui forza non consente l’ingresso in acqua.

Da non perdere la visita al Parco dell’Union Estate Chalets: al suo interno oltre a passeggiare in un rigoglioso giardino tropicale tra gigantesche tartarughe di terra, si può assistere ai processi di lavorazione del cocco prima che venga trasformato in olio: dai forni di essiccazione, al torchio trainato da buoi fino alla spremitura vera e propria.Verso l’ora del tramonto quando il blu turchese del cielo declina nelle tonalità del rosso magenta, la spiaggia di Pointe Source d’Argent si trasforma: i maestosi blocchi di granito grigio si colorano magicamente di rosa regalando uno spettacolo che difficilmente si dimenticherà.

La barriera corallina che frena le onde, agevola la formazione di calde piscine naturali dove rilassarsi ammollo per ore e ore, dimenticandosi di tutto. Un’altra escursione obbligatoria è quella al Coco e Felicitè, un parco naturale di piccole isole disabitate dai fondali meravigliosi, ideali per fare snorkeling, dove spesso si incontrano tartarughe marine.Per scoprire il vero “spirito” dell’isola non resta che spostarsi nei villaggi o alloggiare presso guesthouse o pensioni a conduzione familiare, qui è come se il tempo non fosse mai passato e ti senti come a casa, anzi meglio, nel paradiso terrestre.

Chi non è entusiasta di una vacanza solo mare o chi ha paura di annoiarsi non deve temere, per gli amanti della subacquea l’Azzurra Pro Driver center propone immersioni in angoli marini unici, magari da abbinare al giro dell’isola su una barca a vela per l’intera giornata. Se invece si preferisce un’escursione a terra, l’Horse Riding offre passeggiate nell’entroterra e sulle spiagge meno note. Dulcis in fundo una cena a lume di candela al Pool Side Restaurant, vicino al porto, cucina raffinata e ambiente romantico sono l’ideale per una serata davvero indimenticabile.