Europe

L’Hôtel de Paris va all’asta

L’iconico albergo della Société des Bains de Mer di Mote-Carlo chiude parzialmente per restauri e vende i suoi arredi all’asta dal 25 al 28 gennaio

di Sara Magro

Vi è mai capitato di entrare in uno di quegli alberghi di lusso monumentali e desiderare di possedere analoghi soprammobili, arredi, complementi? Se poi la struttura in questione è l’Hôtel de Paris di Monte-Carlo allora è praticamente impossibile non aver adocchiato almeno uno dei pezzi che contribuivano alla sua notoria sontuosità. Fatto è che l’hotel della Société des Bains de Mer (SBM), di proprietà della famiglia reale del Principato di Monaco, è attualmente in restauro per farne un albergo più attuale e affine al moderno concetto di lusso. Delle 180 camere 130 sono state chiuse per ristrutturazione, mentre le restanti 50 ancora prenotabili costituiscono un mini Hôtel de Paris, con il ristorante Louis XV di Alain Ducasse (nella foto in alto), il bar e la magnifica hall. E che fine hanno fatto le sedie e i canapé di Poltrona Frau , le foto di Winston Churchill, letti e comodini, abat-jour e lampadari, cristalli e tende? Invece di venderli ai rigattieri, la SBM ha deciso di metterli all’asta affidando il progetto ad Artcurial, prima casa d’aste francese di influenza internazionale. Questo evento unico è organizzato all’interno dell’hotel stesso, dal 25 al 28 gennaio 2015, ed è preceduto da quattro giornate di esposizione.

Vanno  all’asta oltre 3.000 lotti:

-il mobilio di alcuni luoghi pubblici e ristoranti;

-il mobilio di 130 suite e camere tra cui quello della celebre suite Winston Churchill;

-400 piatti di servizio;

– la biancheria da bagno ricamata con le iniziali dell’hotel. 
Un’occasione unica di acquisire una parte della storia di questo Palazzo aperto più di 150 anni fa.

L’équipe di Artcurial è diretta da François Tajan e da Stéphane Aubert, esperti in questo genere di eventi. L’esposizione mette in scena l’arredamento in vendita in un percorso che attraversa le diverse sale dell’hotel. L’asta si svolge all’interno dell’iconica salle Empire.

L’Hôtel de Paris è stato inaugurato poco dopo il Casinò di Monte-Carlo, voluto da François Blanc, fondatore della Société des Bains de Mer, che ha immaginato un luogo magnifico che sarebbe diventato l’inevitabile punto d’incontro del gioco e del lusso. I clienti accorrono da tutta Europa in questo « hotel che va oltre tutto ciò che è stato creato finora», come afferma il suo fondatore. Eroll Flynn vi celebra le sue nozze in compagnia di tutta Hollywood, Winston Churchill vi si installa in una suite di 210 m2, mentre James Bond vi soggiorna durante le riprese di Golden Eye. Ancora oggi, personalità da tutto il mondo si succedono: re, principi, capi di Stato, artisti e stelle internazionali.