GOURMET

Festival della Cucina Italiana

Torna a Rimini dal 5 al 7 settembre il grande parco a tema sull’enogastronomia italiana

Di Raffaella Parisi

Un grande parco dell’enogastronomia con ristoranti a tema sulla pasta, il pesce, la tradizione romagnola, la carne nelle interpretazioni regionali e internazionali, la scuola di cucina con grandi chef, l’antico percorso Romano dell’acqua minerale Galvanina e le sue Bibite Bio, il Trofeo Galvanina a Gualtiero Marchesi, Carlo Cracco, Fede e Tinto e Saclà.

Torna a Rimini dal 5 al 7 settembre, ricco di novità, il Festival della Cucina Italiana, giunto alla 14^ edizione.
Dopo l’indiscutibile successo dell’anno scorso – 32.000 presenze in poco più di due giornate, grande attenzione da parte di carta stampata, new media e tv nazionali – i 10.000 mq di Parco Terme Galvanina, sulle colline riminesi, si apprestano ad accogliere il pubblico con un’offerta enogastronomica entusiasmante.
Contestualmente avranno luogo le premiazioni dei quattro personaggi a cui sarà assegnato il Trofeo Galvanina, tra i più prestigiosi nel panorama nazionale per essere stato conferito negli anni a personaggi come Tonino Guerra, Vittorio Sgarbi e Pierluigi Celli per la cultura, a Gianfranco Vissani, Pino Cuttaia, Gino Angelini, Niko Romito per la cucina, a Joe Vitale, Leonardo Spadoni e a Surgital per l’imprenditoria, ad Anna Scafuri, Gioacchino Bonsignore, Luigi Cremona, Bruno Gambacorta per il giornalismo.

Quest’anno il premio alla cultura sarà assegnato a Gualtiero Marchesi, a cui si ascrive il nuovo corso della cucina in Italia, allo chef Carlo Cracco per la carriera, a Fede e Tinto di Rai Uno e Decanter di Rai Radio2 per il giornalismo, alla Saclà per l’imprenditoria.

Un Festival della Bontà insieme ai protagonisti della cultura enogastronomica italiana, che si fa racconto attraverso degustazioni, incontri, proposte culinarie, ma anche musica, spettacoli convegni, benessere e tanto altro ancora. Insomma, tanti Festival in uno, con Rimini e la Costa Adriatica intorno e la consueta supervisione tecnica del Maestro Gianfranco Vissani.
Ospite d’eccezione lo chef riminese Gino Angelini, attualmente ai vertici della cucina in America.

FESTIVAL DELLA CUCINA DI STRADA
Sempre più apprezzato, il cibo di strada nelle sue declinazioni tipiche regionali sta riscuotendo un crescente successo presso il pubblico che, con un approccio semplice e poco costoso, può degustare le espressioni più tradizionali della cucina “povera”.

Il Festival garantisce un ingrediente in più: la qualità dei prodotti. Ecco dunque che troveremo la porchetta e gli arrosticini di pecora abruzzesi, il brodetto di pesce, le olive e il fritto ascolano delle Marche, il cono di pesce fritto dei pescatori romagnoli, le più profumate verdure pugliesi, gli arancini di riso siciliani.
A questa offerta si affiancheranno produttori di sott’oli, marmellate, salumi, formaggi e tante altre specialità alimentari. E naturalmente la piadina romagnola, cibo di strada per antonomasia, sia semplice che farcita con salumi, formaggi o salsiccia.

FESTIVAL DELLA PASTA
Al prodotto più rappresentativo della cucina italiana, ossia la pasta secca o ripiena, tirata a mano o prodotta da ottimi pastifici, è dedicato un grande ristorante che proporrà decine di ricette e sughi diversi, accompagnando i piatti con vino o birra a prezzi più popolari per consentire a tutti anche più di un assaggio. Tortelli burro e salvia, strozzapreti al ragù, cappelletti alla moda di Bologna, spaghetti alle vongole, lasagne bolognesi, trofie liguri al pesto, orecchiette con cime di rapa: è infinita la carrellata di golosità delle cucine regionali proposte in questa sezione del Festival.

IL FESTIVAL DEL PESCE
Solo pesce italiano a tracciabilità garantita: è questa l’offerta di cui il Festival si fa portavoce attraverso i pescatori di Mazara del Vallo che porteranno i loro famosi gamberi rossi, i pesci in carpaccio, i fasolari e la famiglia dei grandi mitili da degustare crudi…e ostriche italiane!

FESTIVAL DEI MASTRI CARNAIOLI
Torna la rassegna di carni eccellenti a confronto tra loro: in un’ area del Parco Terme verranno proposte la Mora Romagnola, ormai regina incontrastata della tipicità del territorio, con la prestigiosa Chianina toscana a firma del gran maestro dei macellai toscani Simone Fracassi. Due eccellenze a cui se ne aggiunge un’altra d’oltre confine: l’autentica Carne Scozzese anche sotto forma di hamburger.
A grande richiesta verrà ripresentata anche la Salumoterapia di Ivan Albertelli, che a firmatissimi prosciutti, culatelli, strolghini, eccezionale salmone “Made in Italy” e prestigioso patanegra affiancherà le bollicine più invitanti.

FESTIVAL DELLA PIZZA
La pizza, specialità incontrastata del ristorante Pomod’ Oro di Rimini, sarà la regina del Festival. Proprio all’ingresso del Parco verrà allestito un grande spazio in cui tutti i veri appassionati di questo “piatto” prelibato potranno sbizzarrirsi. E la qualità sarà il sigillo di ogni preparazione, dai pomodori alla mozzarella, fino alle farciture più saporite. Un trionfo di profumi e sapori percorrerà l’intero Festival.

FESTIVAL DEL BERE ETICO
Le bibite bio, i succhi al 100% di frutta e persino di verdura biologica. Sarà il bere sano e naturale il protagonista del bar del Festival, attraverso il quale scoprire come ci si può dissetare con gusto e in armonia con il proprio corpo. Ma, all’insegna della moderazione, si potrà anche degustare birra artigianale di qualità e coktails fantasiosi, al fresco del parco, con il sottofondo di buona musica.

SCUOLA DI CUCINA
Grandi chef si alterneranno ai fornelli, insegnando e facendo degustare i piatti che li hanno resi famosi. Sul sito del Festival sarà a disposizione il programma delle lezioni, alle quali ci si potrà iscrivere. Saranno riproposti anche i corsi per imparare a realizzare la sfoglia romagnola, nelle sue preparazioni più tradizionali.

FESTIVAL DELL’ACQUA SALUTARE
Sempre in occasione del Festival della Cucina Italiana verrà riaperto il reparto di cure idropiniche del Parco: il pubblico potrà bere liberamente le famose Acque Termali e digestive della Galvanina, per il benessere del proprio organismo. Parallelamente potrà essere visitato l’adiacente Museo Archeologico con i reperti dell’antica Civiltà Romana trovati negli scavi del Parco Terme Galvanina, ed infine la visita alle Antiche Sorgenti Romane e alle camere di captazione e sedimentazione, attraverso il complesso di gallerie sotterranee di adduzione.

IL FESTIVAL DELLA MUSICA
L’attore e comico Andy Luotto intratterrà il pubblico in gustosi siparietti e presenterà via via gli intermezzi musicali e gli spettacoli. Cuoco eccellente si esibirà anche ai fornelli, con il condimento di tanta allegria.

IL FESTIVAL DEI BAMBINI
Pop corn, zucchero filato, gelato e succhi di frutta Bio: si rivolge anche ai bambini questa edizione del Festival, perché le famiglie avranno qui il loro esclusivo Parco dei divertimenti gastronomici.

PREMIO “WEB CHEF”
Ritorna per il secondo anno il premio “WEB Chef”, un premio di grandissima attualità, un riconoscimento speciale all’organizzazione ristorativa che nell’ultimo anno è stata capace di comunicare la propria identità e il proprio lavoro attraverso il mezzo di comunicazione oggi più potente al mondo: internet. E’ alla redazione del portale enogastronomico Oraviaggiando.it – e allo lo staff della società Engenia Web Communication farm che gestisce il portale – che è stato offerto l’arduo (ma anche affascinante) compito di “scandagliare” la rete e nominare il vincitore.

COS’E’ IL FESTIVAL DELLA CUCINA ITALIANA
Il Festival della Cucina Italiana giunto alla 14ª edizione è uno degli appuntamenti enogastronomici più rilevanti che raccoglie il meglio del cibo e del vino, da sempre patrocinato dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali. Una delle sue caratteristiche è l’essere itinerante: negli anni scorsi si è svolto nella città del Tartufo Bianco Pregiato di Pergola, all’Isola d’Elba, a Londra, a Piobbico, a San Benedetto del Tronto, a San Patrignano e presso la Fiera di Rimini, coinvolgendo il folto pubblico, le televisioni, i giornalisti, i più importanti chef italiani e i buyers esteri in degustazioni di cibi e vini eccellenti.

Info Festival della Cucina Italiana: www.festivaldellacucinaitaliana.it
Venerdì 5 settembre ore 16,00-24,00;
Sabato 6 settembre ore 10,30-24,00;
Domenica 7settembre ore 10,30-22,00.
Ingresso gratuito
facebook: www.facebook.com/festivaldellacucinaitaliana.