FLY

Atterraggio con vista

Gli aerei del futuro saranno così: senza finestrini (ma con grandi schermi), più leggeri e supersonici. Entro il 2018 il primo volo Londra New York in meno di 4 ore

Gli aerei del futuro saranno così: senza finestrini (ma con grandi schermi), più leggeri e supersonici. Entro il 2018 il primo volo Londra New York in meno di 4 ore

[slideshow id=248]

È ancora solo un’ipotesi. Ma potrebbe essere che nel futuro voleremo in carlinghe trasparenti, cosicché sempre più si prenderà coscienza di cosa vuol dire volare. A questo si aggiunga l’emozione dei decolli e degli atterraggi con vista “a volo d’uccello” sui posti di partenza e di arrivo. Comunque, quello che si vede nell’immagine è un rendering di un progetto di velivolo trasparente presentato da uno studio di design francese Technicon Design per il jet Ixion Windowless invece dei finestrini la cabina sarà foderata da uno schermo su cui vengono proiettate le immagini filmate da più telecamere posizionate all’esterno del velivolo.

Technicon Design sostiene che eliminando i finestrini si riduce il peso riducendo di conseguenza anche la quantità di carburante e i costi di manutenzione. Attualmente non ci sono committenti per il futuristico jet, ma probabilmente è solo una questione di tempo.

Intanto l’azienda di ingegneria Spike Aerospace, americana, si prepara a lanciare entro il 2018 voli supersonici che fanno Londra e New York in meno di quattro ore. Per le ragioni di cui sopra, i velivoli non avranno finestrini mentre saranno forniti di grandi schermi che proiettano gli esterni o programmi di intrattenimento, proprio come quelli disegnati da Technicon Design.