DESTINATIONS

Tahiti Fashion Week

Tre giorni di eventi dedicati alla creatività polinesiana. Grandi protagonisti, i designer di gioielli come il famoso Ou Wen

di Alessandra Gesuelli @alegesuelli

“Mi ispiro ai disegni più tradizionali e uso i materiali di sempre in modo nuovo e moderno”. E’ in questa semplice formula il segreto della creatività e del successo di  Hiro Ou Wen, tra i più famosi designer di gioielli di Tahiti con la sua società Te Tavake Creation. Ho avuto l’opportunità di incontrarlo nella sua casa-laboratorio, in un bel quartiere residenziale di  Papeete, con lui lavorano almeno 3-4 giovani, cesellando con pazienza la madreperla e incastonando le preziose perle nere polinesiane. Il negozio è invece all’interno del mercato di Papeete, tra le tappe obbligate dei visitatori dell’isola. “Da sempre gli artisti polinesiani usano simboli e immagini che appartengono alla nostra storia, noi li recuperiamo per proporli al pubblico di oggi”, ha spiegato Ou Wen che ogni anno disegna la corona per il concorso di Miss Tahiti.

Nel laboratorio di Hiro Ou Wen

Ou Wen sarà tra i protagonisti della prima Tahiti Fashion Week, dall’11 al 13 giugno,  a Papeete. Una ventina i designer confermati per tre giorni di sfilate. La serata finale  prevede anche un contest tra giovani modelle nell’hotel Le Meridien, tra i partner dell’iniziativa. Organizzata dallo stilista italiano Alberto Vivian insieme all’agenzia di eventi Exotic Gardens, l’evento vuole far conoscere la nuova generazione di giovani creativi polinesiani e rilanciare una immagine cool del paese. Oltre all’ampia rappresentanza di stilisti di gioielli,  ci sono anche brand come Tahitian Move, adoratissimo per le sue infradito super orginali,  Mutiny (con evidente riferimento all’ammutinamento del Bounty), divertente label di felpe e magliette o Fenua Pop, che reinterpreta le tradizionali borse di paglia in modo originale.