Europe

Boutique hotel in Engadina

Chesa Stuva Colani, chic guesthouse di Madulain in Engadina, si prepara alla sua prima stagione estiva

Chesa Stuva Colani, chic guesthouse di Madulain in Engadina, si prepara alla sua prima stagione estiva: da vivere  open-air, rilassandosi nel nuovissimo dehors o dedicandosi anima e corpo allo sport

di Andrea Foschi

A pochi chilometri da St. Moritz nel cuore dell’Engadina, regione svizzera apprezzata sin dallo scorso secolo dai vip di tutto mondo, è nato un prezioso  hotel. Possiamo definirlo lusso sussurrato, quello di Chesa Stuva Colani, il boutique hotel che ha debuttato da pochi mesi tra le montagne dell’Engadina, a Madulain: poche camere, servizio cucito su misura per ogni ospite della casa, ma soprattutto un’atmosfera autentica, sempre alla ricerca dell’armonia con la natura di questa regione. Dal prossimo 19 giugno l’hotel si aprirà all’esterno con un dehors, semplice ma pieno di charme. Un modo per regalare agli ospiti uno spazio tutto all’aperto, ispirato ai bistrot francesi, ma con un panorama che va dal fiume Inn fino alle vette delle Alpi. Ma anche per fare dono a Madulain di una nuova piazza, un inedito punto di incontro per bere qualcosa o fare due chiacchiere. Del resto Chesa Stuva Colani, ricavata da un palazzo di fine Seicento costruito per una famiglia patrizia, è parte integrante del paesino engadinese.

L’hotel è dotato di tredici camere eleganti e raffinate. Atmosfera “di casa”, ma curata in ogni dettaglio, con servizi 24 ore su 24. E  un ristorante a completa disposizione degli ospiti.

Al Chesa Stuva Colani il booking è online, non c’è reception e nemmeno il menù, perché le ricette e i piatti sono proposti in base ai gusti degli ospiti di ogni suite. In cucina c’è lo chef Giovanni Melis, cagliaritano con esperienze nei migliori alberghi del mondo, a disposizione degli ospiti dalla prima colazione alla cena. Neppure i vini si scelgono a tavola, ma direttamente in cantina accompagnati dal sommelier Riccardo Aini. Il décor sobrio, con dettagli tradizionali, accomuna invece le tredici camere, ognuna con un’anima differente: boiseries in cirmolo che profuma di montagna, pezzi d’epoca provenienti dai migliori antiquari inglesi, avvolgenti divani capitonné e antiche stampe che ritraggono le vette dell’Engadina. Ma è il grande salone il vero cuore pulsante di questo hotel: uno spazio di 300 metri quadri, dove spicca il sontuoso divano di Christophe Guy, un grande tavolo di cristallo e un angolo bar realizzato su una monumentale trave di legno antico, recuperata da un fienile toscano.

Non manca infine l’area relax, con palestra e spa, sauna, bagno turco e una Jacuzzi (anche questa in cirmolo) che ricorda la vasche in legno dei masi tradizionali.

I paesini dell’Engadina, da vivere d’estate

Chi frequenta St. Moritz lo sa: la città-star della regione è perfetta in inverno, per i suoi collegamenti diretti con le piste, i negozi e l’après-ski. Ma in estate bisogna andare nei borghi dell’Engadina: tranquilli, fuori dal tempo, l’ideale per chi vuole immergersi nella natura e nel relax. Madulain, in questo senso, è perfetta: 170 abitanti e un’atmosfera antica, punto di partenza ideale per visitare le rovine della fortezza di Guardaval o la chiesa tardogotica di San Batrumieu (St. Moritz comunque è a soli 12 chilometri, per chi temesse di essere troppo lontano dalla mondanità).

L’hotel è l’ideale anche per  gli ospiti che vogliono divertirsi sul greendi un campo da golf anche in quota (a disposizione il transfer dall’albergo). E poi ancora trekking, nordic walking, bicicletta e mountain bike, o semplicemente gite sul lago.

Info: Hotel Chesa Stuva Colani, Madulain, Engadina, Svizzera.

Doppia classic b&b da 370 franchi (300 €).

tel. +41 818541888 – email info@hotelchesacolani.com

www.hotelchesacolani.com