DESTINATIONS

La natura della Vanoise

Lungo i sentieri del Parco Nazionale della Vanoise, accompagnati da guide esperte, per ammirare la natura selvaggia di questo lembo di alpi francesi

Lungo i sentieri del Parco Nazionale della Vanoise, accompagnati da guide esperte,  per ammirare la natura selvaggia di questo lembo di alpi francesi

di Andrea Foschi

Il Parco Nazionale della Vanoise, è il primo parco nazionale francese. Situato nella Savoia, nel massiccio della Vanoise, nelle Alpi Graie, è delimitato dalle valli della Tarentaise a nord e dalla valle Maurienne a sud.  Un’area naturale  collegata con il Parco nazionale del Gran Paradiso italiano col quale è gemellata dal 1972, formando l’area protetta più estesa d’Europa.

Al suo interno si stagliano 107  cime che superano quota 3.000, la più alta delle quali, la Grande Casse tocca i 3.885 metri. Molti  i ghiacciai  tra i quali  quello della Vanoise nella Valle Maurienne, uno dei più estesi d’Europa.

Il motivo della  sua creazione è stata l’estinzione dello stambecco, scomparso su queste montagne agli inizi del Novecento. Dal momento però che nel vicino massiccio del Gran Paradiso, in Italia, ne restavano ancora un centinaio, alcuni dei quali spesso sconfinavano in territorio francese, si decise di creare quest’area protetta per salvaguardare questi animali anche in Francia. Il risultato che si è ottenuto è sotto gli occhi di tutti: oggi si contano stabilmente all’interno dei confini del parco circa 2.500 esemplari di stambecco.
Ma la fauna naturalmente conta altre specie, tutte tipiche dell’arco alpino: il camoscio (presente in circa 5.500 esemplari), la marmotta, l’ermellino, la lepre artica e il gallo cedrone.

Numerose sono le specie rare che trovano, all’interno del Parco, un ambiente protetto dove vivere: il gipeto, grande e raro rapace, nidifica stabilmente nel massiccio della Vanoise, e l’aquila reale.  Il Parco poi può vantare la presenza di un branco di lupi di circa 10 esemplari e quella della lince, schivo predatore, il più grande felino d’Europa.  All’interno del parco si trova una flora alpina molto varia con circa 2000 diverse  specie di piante come la soldanella, il rododendro, l’astro, la stella alpina, azalea,  il giglio martagone e varie sassifraghe.

L’intera area è percorsa da moltissimi sentieri, ben tenuti e ben segnalati. I due più  importanti sono il G.R. 5 e G.R. 55 che attraversano tutto il suo territorio. Numerosi rifugi permettono di riposarsi durante una gita giornaliera o di pernottare in caso di un’escursione più lunga. Diversi altri sport si possono  praticare all’interno del parco: la scalata, le vie ferrate, il parapendio e la mountain bike.

Nel Parco Nazionale della Vanoise si possono programmare  passeggiate guidate di un  giorno o mezza giornata. Ogni visita guidata si caratterizza per un tema specifico: il riconoscimento della fauna selvatica o della flora, la scoperta del patrimonio culturale, gli aspetti geologici del territorio ed altro ancora. ­­­­­­­

Pralognan-la-Vanoise è la meta ideale da cui partire per visitare il parco. Da questo villaggio, che  si trova a 1450 metri sul livello del mare che si estende per poco meno di 2 km, comodi bus  portano  ai punti di partenza delle escursioni che si diramano su oltre 250 km di sentieri. Questa cittadina offri eccellenti spunti per gli amanti del gourmet grazie ad  una cucina naturale e raffinata: raclette, formaggio di malga Beaufort, liquore alle erbe Génépi, Tartiflettes e Diots-crozets, insieme a saporitissimi formaggi prodotti dai contadini locali.

Una nuova e vantaggiosa proposta per soggiornare in questa regione della Francia e più in generale in molti paesi del mondo è quella di hundredrooms,  un portale che offre diverse tipologie di alloggi, case vacanza, appartamenti e casali a prezzi convenienti.

Info:

www.rendezvousenfrance.com

www.parcnational-vanoise.fr

www.alpine-pearls.com

www.savoie-mont-blanc.com

www.guides-pralognan.com

www.guide-montagne-tarentaise.com