Europe

Charter per la Slovenia

Dal 1 Maggio è attivo il collegamento charter tra Salerno, Roma, Catania e Portorose operato dal vettore greco Minoan Air

Di Teresa Cremona

Portorose sul Litorale sloveno era famosa come centro termale già nel XIII secolo, quando i monaci del luogo scoprirono gli effetti benefici della terapia con l’acqua marina (talassoterapia) e con i fanghi delle vicine saline e con la salamoia. Alla fine del XIX secolo furono costruiti centri termali e di balneazione che svilupparono il turismo termale e evidenziarono il valore e le virtù delle straordinarie saline di Sicciole.

Portorose offre ai suoi visitatori una vasta scelta di alberghi, una marina turistica, diversi casinò, centri benessere, un aeroporto e numerose importanti manifestazioni durante tutto l’anno. Parlando di aeroporto… Dal 1 Maggio, è attivo il collegamento charter tra Salerno, Roma, Catania e Portorose effettuato con velivolo Fokker 50 del vettore greco Minoan Air da 50 passeggeri nei giorni di giovedì e domenica, tre volte al giorno. Il collegamento sarà attivo tutto l’anno.

ORARIO DEI VOLI (ora locale):
Giovedì e Domenica
Salerno 06.00
Portorose 08.00
Portorose 09.00
Catania 12.00
Catania 12.40
Salerno 13.50
Salerno 14.10
Portorose 16.05
Portorose 16.25
Roma /Fiumicino 17.55
Roma/Fiumicino 18.45
Portorose 20.25
Portorose 20.55
Salerno 22.55

Il progetto ha riscosso approvazione dal Ministero delle Infrastrutture e Pianificazione del Territorio della Repubblica di Slovenia, come dal Comune di Pirano e dall’Ente per il Turismo Sloveno, dell’Agenzia Pubblica SPIRIT. Fino ad ora gli ospiti arrivavano quasi esclusivamente dal nord dell’Italia e dai luoghi che non distano più di cinque ore di macchina. Jadran Furlanič, direttore dell’Ente per il Turismo di Portorose: “Il sud dell’Italia è un mercato importante per la destinazione turistica Portorose & Pirano, che entusiasma molti ospiti italiani soprattutto con una vasta offerta di centri benessere, per la gastronomia locale, i casinò e la conoscenza della lingua italiana. Ci stiamo anche impegnando per potere fornire un velivolo più grande già dall’anno prossimo”.