HOTEL COLLECTION BY TERESA CREMONA

Shalai Resort, Linguaglossa (Sicilia)

Un altro indirizzo di charme tutto siciliano, tra architetture dell’Ottocento, affreschi Liberty e arredi minimal

Un altro indirizzo di charme tutto siciliano, tra architetture dell’Ottocento, affreschi Liberty e arredi minimal

Di Teresa Cremona

Shalai Resort, è in una bella casa della prima metà dell’Ottocento che si potrebbe definire una maison de maître.
Fu costruita per essere la sede del Comune di Linguaglossa, poi divenne una residenza privata, ed in seguito e per lungo tempo rimase disabitata, fino a quando, 25 anni fa fu acquistata dalla famiglia Pennisi e poi con lavori di ristrutturazione durati 4 anni, fu trasformata in questo delizioso Relais di Charme con 13 camere.

Il progetto è stato affidato a due giovani architette siciliane, Paola Mariotto e Lucia Papa che hanno enfatizzato con un linguaggio contemporaneo la storicità dell’edificio. Il loro restauro ha saputo salvaguardare l’antico fascino e combinare le nuove funzioni con l’assetto originario con un impatto minimo e Shalai nella sua nuova veste riflette le sue due anime differenti: il fascino antico e il gusto contemporaneo.

Le giovani e brave architette hanno messo in valore la struttura dell’edifico, hanno curato con gusto ed attenzione l’illuminazione, hanno recuperato i materiali d’epoca, hanno mescolato con garbo un arredamento minimale che in qualche dettaglio ripropone temi degli Anni ’60, a particolari funzionali e a elementi di arredo che fanno pensare al giardino d’inverno, ed il risultato è molto piacevole, è di carattere e non ha sciupato l’incanto della vecchia casa che ora si propone come un indirizzo di ospitalità di charme.

Le due Suite ed il salotto del piano nobile, hanno soffitti affrescati in stile Liberty, con cieli azzurrini e figure femminili dalle linee sinuose, con dorature e fiori di ninfee stilizzati che si intrecciano in motivi tipici dello stile dei primi anni del Novecento. Nella mansarda la bella stanza family propone, sotto un soffitto con la capriata di legni sbiancati, due camere al tempo stesso congiunte e divise, e due bagni anche loro separati ma uniti, una soluzione pratica e originale e di comodo utilizzo. Le altre camere sono bianche e allegre, moderne e romantiche, luninosissime.
Nella corte giardino il verde della vegetazione risalta su pareti grigio piombo, il colore che richiama la lava dell’Etna ed il vulcano è all’orizzonte, e domina il panorama di questa cittadina ricca di chiese e di tradizione, a metà strada fra la montagna ed il mare.

Ma Shalai non è solo albergo, è anche un indirizzo di curata gastronomia. Il Ristorante sotto la guida del giovane chef Giovanni Sartoro propone una cucina creativa, dove gli eccellenti antipasti sono una rielaborazione della tradizione isolana, ripensata con fantasia e cultura.

Shalai Resort
via Guglielmo Marconi 25, Linguaglossa (Catania)
tel. 095 643128
www.shalai.it.