GOURMET

Audi Chef’s Cup Südtirol

Dal 19 al 24 gennaio, l’Alta Badia ospita la nona edizione della kermesse gastronomica con 80 chef da tutto il mondo e cena di gala per due fondazioni benefiche

Si può dire che la cucina ha raggiunto l’apice del successo, e viene proposta in tutte le salse, sotto forma di sagre, kermesse, festival dedicati di cui sono affollati i calendari di tutto il mondo. Nel mare magnum di proposte, alcune, secondo noi, meritano di organizzarsi e partire. È il caso della Audi Chef’s Cup Südtirol, che per sei giorni dal 19 al 24 gennaio riunisce 80 chef di tutto il mondo per animare le montagne del Sudtirolo con degustazioni, show cooking, corsi di cucina. A corredo della manifestazione gastronomica si svolgono anche gare di golf e di sci in notturna e le Audi Drive Experience su neve.

Come ogni anno, il 21 gennaio all’Hotel Rosa Alpina di San Cassiano si svolge la Cena di gala preparata dallo chef residente Norbert Niederkofler** (nella foto qui sopra), ideatore della manifestazione, con altri colleghi di rango: Giancarlo Morelli* del Ristorante Pomiroeu. Andrea Berton del Ristorante Berton, Antonio Guida del Ristorante Il Pellicano, Gennaro Esposito** del Ristorante Torre del Saracino, Pino Cuttaia** del Ristorante La Madia, Dieter Koschina del Ristorante Vila Joya (Portogallo), Lanshu Chen del Ristorante Le Moût (Taiwan), Norbert Kostner dell’Hotel Mandarin Oriental (Thailandia), Mitsuharu Tsumura del Ristorante Maido (Perù). Ospite d’eccezione è l’austriaco Eckart Witzigmann, definito nel 1993 Chef del Secolo dalla Guida Gault Millau. Tutti collaborano alla serata che ha scopo benefico: il ricavato della serata, infatti, è destinato alla Podini Foundation (www.podinifoundation.it),, in supporto di “Sustainable Development by Water & Sun”, progetto di sviluppo a favore di una comunità rurale sulla costa dell’Eritrea, e alla Fondazione Candido Cannavò, per sostenere un programma, nato nel 2013, volto a ridurre il disagio all’interno del Carcere di Opera attraverso l’introduzione di corsi per i detenuti in diverse discipline sportive.

Per maggiori informazioni e approfondimenti: www.chefscup.it