Italy

Roma vestita di foto

La XII edizione di Fotografia – Festival Internazionale di Roma indaga il tema Vacatio


di Redazione

Il Macro – Museo d’Arte Contemporanea Roma presenta dal 5 ottobre all’8 dicembre 2013 la XII edizione di Fotografia – Festival Internazionale di Roma, promosso dall’Assessorato alla Cultura, Creatività e Promozione Artistica di Roma Capitale, co-prodotto dal Macro e Zètema Progetto Cultura.

Dopo le ultime edizioni ospitate a Macro Testaccio, Fotografia – Festival Internazionale di Roma, diretto da Marco Delogu, si articola quest’anno nella sede di via Nizza. Non solo gli spazi espositivi – Sala Enel, Project Room 1 e V-tunnel – ma anche il Foyer, l’Auditorium, lo Spazio Area e la Sala Cinema, sono teatro del Festival, al fine di creare una vera e propria piazza/piattaforma di esposizione, presentazione e discussione intorno alla fotografia, linguaggio artistico sempre più centrale nel dibattito contemporaneo.

Festival che prolunga anche il periodo di apertura – di oltre due mesi in questa edizione – in linea con il progetto del Museo rivolto alla valorizzazione, promozione e diffusione della fotografia contemporanea nelle sue diverse forme e linguaggi.

Tema della XII edizione è Vacatio: sospensione e assenza in fotografia, per riflettere sull’atto di fotografare, sulla specificità della disciplina – anche in relazione alle nuove tecnologie –, sul concetto di sottrazione e sul confine tra la fotografia e le altre arti.

Asciugare tutto, arrivare all’assenza come essenza. Rispettare la condizione individuale e di solitudine. Su questi nuovi scenari labili, l’idea è di ricostruire un tessuto forte della fotografia d’autore ricominciando a lavorare sulle singole identità. In un’epoca di “vacatio” istituzionale è necessario ripartire dal bisogno di testimoniare, di combattere nuove e vecchie assenze nel mondo, interrogandosi su quanto la fotografia possa spaziare anche in terreni non reali.

Questa edizione presenta i protagonisti più rappresentativi della scena internazionale del 2013, tra cui: Patrick Faigenbaum, nominato a giugno vincitore del prestigioso premio Henri Cartier Bresson; Adam Broomberg & Oliver Chanarin, vincitori del Deutsche Prize a Londra nel giugno 2013; le personali di due grandi fotografi italiani come Paolo Pellegrin e Guido Guidi; l’omaggio a Gigi Giannuzzi e alla sua casa editrice Trolley Books; Tim Davis, a cui è stata affidata l’XI edizione della Commissione Roma, il grande lavoro annuale sulla città che ha visto coinvolti, tra gli altri, autori quali Josef Koudelka, Martin Parr, Graciela Iturbide, Alec Soth, Guy Tillim e lo scorso anno Paolo Ventura. Anche le opere di Tim Davis realizzate per la Commissione Roma entreranno a far parte della collezione permanente del Museo, che si riconferma come luogo di riferimento per tutte le realtà che si interessano di fotografia in città. Ricchissimo il programma che vede la partecipazione di circa 200 fotografi, l’esposizione di più di 2.000 fotografie e oltre 100 tra mostre, lecture, book signing, concorsi, letture di portfolio, workshop e uno spazio dedicato all’editoria indipendente e self-published.

Per la prima volta, inoltre, Fotografia lancia il crowdfunding. Il Festival, radicato nella città e nella comunità fotografica nazionale e internazionale, con il crowdfunding intende dare la possibilità al suo pubblico di contribuire al sostegno delle produzioni e delle lecture degli artisti, offrendo una serie di benefit in base alla donazione. È possibile donare tramite il blog del Festival: http://crowdfunding.fotografiafestival.it.

E anche quest’anno, è stata avviata una collaborazione con repubblica.it per coinvolgere attivamente un pubblico sempre più vasto. Sarà indetto un concorso aperto ai lettori sul tema del Festival e le fotografie saranno in mostra al Macro nell’ultima settimana del festival, dove in occasione della chiusura sarà nominato il vincitore del concorso.

Il Museo pubblicherà un catalogo, edito da Macro-Quodlibet, in doppia lingua italiano e inglese, che comprende, oltre a un ricco apparato iconografico, una rilevante documentazione di approfondimento al Festival. In catalogo i testi dei curatori di tutte le mostre al Macro e schede dedicate alle singole mostre del Circuito. Novità di questa edizione sono inoltre la sezione dedicata agli Incontri di Fotografia e quella di approfondimento sulle case editrici coinvolte nel Festival.

Il programma completo del Festival con aggiornamenti quotidiani è disponibile sul blog blog.fotografiafestival.it.