FLY

Nuovo scalo a Doha

Pronto il nuovo aeroporto internazionale di Doha. Nuova sede per la compagnia Qatar Airways e pontili per l’immenso A380

Pronto il nuovo aeroporto internazionale di Doha. Nuova sede per la compagnia Qatar Airways e pontili per l’immenso A380


Di Sara Magro per luxury24.ilsole24ore.com

Si avviano alla conclusione i lavori per il nuovo aeroporto di Doha gestito da Qatar Airways. Terminata la Fase Uno, il nuovo scalo iniziato nel 2005, sarà subito operativo e potrà accogliere 28 milioni di passeggeri/anno che diventeranno 50 milioni quando l’aeroporto sarà pienamente operativo, dopo il 2015. Si parte con 41 ponti mobili d’imbarco per qualunque tipo di aereo (anche il gigantesco A380), più di 40.000 metri quadrati per negozi, lounge e parcheggi, un nuovo Terminal Emiri (reale) per voli VIP, un hotel e 100 camere all’interno del terminal, per i passeggeri in transito.

Aeroporti, compagnie aeree, lounge sono facilmente uno specchio fedele del loro Paese, e le rotte un ottimo osservatorio sui loro rapporti internazionali. Caso esemplare in tal senso è proprio Qatar Airways, che durante l’ultimo salone aeronautico di Parigi, lo scorso giugno, ha ottenuto importanti riconoscimenti Skytrax, gli “Oscar” degli aerei. Oltre a essere stata nominata per due anni di seguito “Compagnia dell’anno”, nel 2013 ha vinto nelle categorie: “World Best Business Class” e “World Best Business Class Lounge” e, per la seconda volta, “Best Airline Staff Service” in Medio Oriente.

La sua flotta conta 129 aerei di un’età media di quattro anni, a cui se ne aggiungeranno altri 250 (di cui 13 A380) già ordinati per una spesa di oltre 50 miliardi di dollari. Tutto ciò non fa specie, considerato che la compagnia di Doha appartiene per il 50% allo Stato del Qatar, che è il secondo più ricco del mondo per reddito pro capite (dopo il Lussemburgo), con ingenti somme da investire (circa un miliardo di dollari alla settimana). E non fa nemmeno specie che la business class di Qatar Airways sia la migliore ospitando, quando non l’emiro in persona, “very important businessmen” che devono connettersi all’occorrenza con wifi, sms, email, trasformare la poltrona in un vero letto, mangiare bene con piatti concepiti da Nobu e altri chef di pari livello, bere etichette all’altezza e arrivare freschi a destinazione. All’aeroporto di Doha non c’è una lounge, ma un intero terminal dedicato ai viaggiatori di prima e business class, con tanto di bar che serve whisky invecchiati e cigar-room. Tutto è gratuito, come lo sono il centro convegni con servizi di segreteria, le sale per conferenze con impianti audiovisivi, la spa, i giochi per bambini e ragazzi.

Quello che sorprende, almeno a prima vista, è che negli ultimi due anni i collegamenti di Qatar con l’Italia sono più che raddoppiati passando da 14 a 35 alla settimana, di cui due al giorno da Roma e da Milano e un volo da Venezia. Dipende in parte dal fatto che molti professionisti e aziende italiane lavorano a Doha e, tanto per fare un esempio, sono dell’impresa veneta Permasteelisa i pannelli di facciata del nuovo aeroporto Hamad.

Ma anche il Qatar ha parecchi interessi in Italia, con il fondo sovrano che ha acquisito gli hotel di lusso e yachting club della Costa Smeralda, la maison Valentino, e un portafoglio che comprende partecipazioni nel progetto Porta Nuova a Milano, il Four Seasons di Firenze e il Gallia di Milano, storico cinque stelle che riaprirà presto completamente rinnovato.

Insomma la compagnia è cresciuta esponenzialmente e nel 2013 ha espanso il suo network in Africa, Asia e Nord America, con destinazioni nuove o emergenti dal punto di vista economico, strategico, turistico come Kigali, capitale in via di rapidissima tecnologizzazione del Ruanda, Maputo, in Mozambico, dove l’Eni ha scoperto nuove riserve di gas naturale, Irak, Pakistan, Cina, Chicago, Arabia Saudita, Filippine arrivando così a più di 130 destinazioni nei cinque continenti. Il che conferma il Medio Oriente come hub strategico a livello internazionale per viaggi di piacere e di lavoro, e le relative compagnie aeree tra le più moderne, innovative, lussuose.

www.qatarairways.it