DESTINATIONS

Inaugurato il Jordan Museum

Il museo sulla storia della Giordania apre con una nuova modernissima sede ad Ammam. Si guarda, si studia e si tocca tutto (o quasi)

Il museo sulla storia della Giordania apre con una nuova modernissima sede ad Ammam. Si guarda, si studia e si tocca tutto (o quasi)

Dopo anni di progettazione e ultimazione della nuova sede, è stato inaugurato il Jordan Museum ad Amman che, nell’attuale struttura nella zona di Ras Al-Ayn, copre oltre 10.000 mq di superficie e rappresenta l’antichissima cultura giordana. 
Spesso privo di teche e separazioni di sicurezza, il museo invita il visitatore ad avvicinarsi agli oggetti, a scoprire i materiali, le tecniche e il pregio dei manufatti esposti, persino a toccare e provare. È possibile sedersi in un accampamento beduino e camminare in un foro romano ricostruito e animato con immagini. Con tre principali sezioni (Storia ed Archeologia, Vita tradizionale, Giordania Moderna), il museo racconta la storia della Giordania, sia cronologicamente che nematicamente, utilizzando grafici e più 2000 oggetti presi in prestito dal Dipartimento delle Antichità o appositamente realizzati per la nuova sede. I 9 principali temi che vengono toccati in questi itinerari sono l’ambiente, la produzione e la preparazione del cibo, l’architettura e l’arte visuale, gli scambi culturali ed economici, la politica, la comunicazione e la scrittura, l’industria, la religione, la vita domestica in Giordania attraverso i secoli.
 Il percorso è spesso accompagnato da giochi interattivi che offrono piccole dimostrazioni pratiche attraverso cui è possibile vestire un personaggio virtuale con abiti tradizionali, scoprire dove sono dislocati i giacimenti minerari della Giordania o tradurre il proprio nome in aramaico, nabateo, greco e arabo.

Il museo è aperto il sabato, la domenica ed il lunedì dalle 10 alle 14 e l’ingresso costa 5 Dinari (poco più di 5 €).
jordanmuseum.jo/en