Europe

The London Edition

Apre a Fizrovia, Londra, il nuovo lifestyle hotel nato dalla collaborazione del trend setter Ian Schrager con Marriott International

Apre a Fizrovia il nuovo lifestyle hotel nato dalla collaborazione del trend setter Ian Schrager con Marriott International

Ian Schrager, fondatore della discoteca Studio 54 a New York e di molti hotel di successo, torna a Londra dopo 15 anni, da quando cioè aveva inaugurato il Sanderson e St. Martins Lane. Il suo nuovo progetto, The London Edition, è nato grazie alla partnership con Marriott International che combina lo stile personale, intimo per cui Schrager è famoso con il servizio di livello internazionale della catena alberghiera. Ne risulta un mix tra design e innovazione, personalizzazione e standard contemporanei, ottima ristorazione, drink e intrattenimento memorabili.

Come con tutti gli alberghi Edition, anche questo di Londra intende essere un landmark culturale, una porta d’ingresso privilegiata sulla città per coglierne l’essenza. L’indirizzo di Londra conserva la bella struttura georgiana (prima ospitava il Berners Hotel, del 1908), mentre gli interni sono rinnovati nell’ottica di uno stile fusion dinamico che mette insieme vecchio e nuovo, presente e passato. Quindi marmi pregiati e soffitti stuccati da un lato e continui omaggi al XXI secolo dall’altro: Ingo Mauer ha disegnato la sfera luminosa che sembra un’astronave al centro dell’ingresso, i mobili sexy di metallo neri sono firmati da Christian Liaigre, le piantane sono ispirate all’opera di Salvador Dalì. Anche la palette dei colori giustappone epoche diverse, ispirandosi alle pitture seicentesche di Johannes Vermeer e all’artista americano Donald Judd: tappezzerie rosa-polvere, pelli ocra bruciato, kaki, verde pallido e velluti senape.

L’hotel si ispira anche alle grandi tradizioni della Gran Bretagna, anche se attinge a concetti estetici opposti, le residenze aristocratiche inglesi di campagna e i club londinesi super esclusivi.

Gli spazi comuni esemplificano il nuovo concetto di Schrager di luogo di ritrovo, un posto che deve stupire e sedurre, dalla lobby social all’albergo come teatro, dove si raduna la mondanità prima di smistarsi verso la discoteca, i bar, la taverna gastronomica di Berner diretta dallo chef Jason Atherton.

Quanto più si esplora l’hotel tanto più intimi diventano gli spazi. Nel retro, la sala Punch con le boiserie in quercia fumè è la reincarnazione dei circoli privati ​​ottocenteschi con divanetti trapuntati in velluto verde acqua, poltrone in cuoio e i drink serviti su un vassoio d’argento. Poi c’è una palestra aperta 24 ore su 24 e le 173 camere rivestite in legno come su uno yacht.

La discoteca è l’interpretazione del XXI secolo dello Studio 54 che di Ian Schrager fondò negli anni Settanta. Il light design è di Patrick Woodroffe, che ha curato le luci per le Olimpiadi di Londra 2012 e per i concerti dei Rolling Stones, Michael Jackson e Lady Gaga.

Il London Edition è nel cuore di Fitzrovia, vicino a Soho, Covent Garden, Oxford Street e il quartiere dei teatri.

www.editionhotels.com