ECOTOURISM

La Scuola del Benessere

Nel cuore delle Dolomiti Friulane si impara a sfidare i torrenti apprezzando la natura in silenzio

Nel cuore delle Dolomiti Friulane si impara a sfidare i torrenti apprezzando la natura in silenzio

Di Teresa Cremona

Come in un film d’avventura, lasciarsi scivolare nelle acque impetuose di un torrente tra le pareti di un canyon, superare salti, cascatelle, marmitte dei giganti scavate dall’acqua nella pietra : emozioni per grandi e bambini

Svend Liimakka Laue, danese, ha scelto la Val Cosa, valle incontaminata della montagna pordenonese con una delle più alte concentrazioni di forre d’Europa, come luogo di vita e di lavoro e, con la sua compagna Luisa Siena, ha aperto a Pradis di Sotto (minuscola frazione di Clauzetto, in provincia di Pordenone) il centro Live and Play, La Scuola del Benessere (www.liveandplay.net).

In un fitto bosco (raggiungibile comodamente anche in auto), circondata da torrenti, forre, grotte, la scuola offre la possibilità di praticare attività sportive e naturalistiche nel silenzio e nella pace più totali, è un luogo dove incontrarsi, stare insieme tra amici, divertirsi e condividere esperienze in sicurezza: canyoning, o torrentismo, sport in parte acquatico in parte alpinistico, che consiste nel seguire in discesa il percorso di piccoli torrenti di montagna (che in questa zona scavano forre e orridi spettacolari), affrontando con tecniche specifiche gli ostacoli che si incontrano lungo il percorso, siano essi una cascata da cui ci si cala con una corda o un toboga (scivolo naturale levigato dall’erosione) lungo cui bisogna invece lasciarsi andare seguendo il flusso delle acque. Con l’assistenza di una Guida alpina professionista, che sa valutare le difficoltà del percorso e insega le tecniche migliori per progredire con la massima tranquillità, ci si avventurerà in piccoli gruppi fra rocce ed acque superando gli ostacoli man mano che si presentano.

L’attrezzatura
Non è necessario avere nessuna attrezzatura particolare. L’equipaggiamento – muta in neoprene di 5 mm e calzari, caschetto e imbragatura – è fornito infatti da Live and Play. Basta portare scarponcini da trekking o simili che possono essere bagnati, biancheria da mettere sotto la muta, meglio in tessuto sintetico perché si bagnerà, e il cambio per il dopo canyoning.

13 percorsi: dai bambini ai supersportivi
Per provare l’ebbrezza del canyoning all’Acqua Park Pradis non occorre avere particolare allenamento: infatti i percorsi – che seguono fra gli altri lo scorrere del torrente Cosa e del rio Molat- sono di vario genere di difficoltà e sono fattibili in un tempo che va dalle 2 alle 8 ore. Alcuni, come quello Torrente Aga Viva, sono un vero e proprio parco giochi acquatico naturale, ideale per ragazzi e per i genitori in cerca di attività da fare con la famiglia. Altri, sono alla portata di tutti ed altri ancora (come quello del Torrente Vielia, in una valle incontaminata percorsa da una delle forre più belle d’Italia) sono invece riservati agli sportivi più preparati. Per conoscerli nei dettagli http://www.liveandplay.net/Canyoning.html.

Canyoning come terapia
Il canyoning è una pratica che per la sua natura aiuta a lasciar andare. Semplicemente, si segue il corso dell’acqua, così come si segue il corso della vita, lasciando andare tutte le resistenze. Grazie agli elementi che lo caratterizzano, si abbandona lo sforzo, se ne esce rigenerati. “E’ un’esperienza ricca di stupore per la bellezza della natura, la forza e l’energia che trasmette l’acqua, per le emozioni che si provano trovandosi in un luogo magico che nemmeno si immaginava potesse esistere e che pochi hanno la fortuna di poter ammirare” racconta Svend.

“Una splendida opportunità da regalarsi – continua – E se per caso qualcuno ha paura dell’acqua o ha qualche fobia (come paura dell’altezza o claustrofobia), può vincere tutto ciò con l’ausilio dell’EFT (il metodo energetico basato sui principi dell’agopuntura che seguiamo) e il supporto di un nostro terapista.”

Le Grotte e l’Orrido di Pradis – Attrezzate per i turisti
La sede di Live and Play (dove si trova anche un piccolo ristorante) è vicino alle Grotte e all’Orrido di Pradis, un complesso di cavità carsiche e di canyon attrezzati per accogliere in sicurezza i visitatori, che costituisce uno fra gli spettacoli naturali più affascinanti e potenti del Friuli Venezia Giulia. Dalle Grotte, una lunga scalinata porta a esplorare l’Orrido scavato dal torrente Cosa, fino al suo letto, che scorre impetuos, decine di metri più sotto, con salti e cascate. Da qui si snoda un affascinante percorso sul fondo della forra fra gallerie, archi naturali, ponticelli, camminamenti che portano fin sopra la spettacolare cascata alla confluenza del rio Molat nel Cosa. Le Grotte e l’ Orrido sono recintati per motivi di sicurezza e fanno parte del circuito dell’ Ecomuseo Lis Aganis www.ecomuseolisaganis.it.

Per conoscere gli orari di visita:
tel. 0427764425, 3661687906
www.grottedipradis.it

Pacchetti Canyoning&Soggiorno
Per chi vuole trascorrere qualche giornata divertendosi con il canyoning, sono organizzati pacchetti personalizzati comprensivi di soggiorno. Ad esempio, il costo di 2 giornate di canyoning con la guida, la fornitura materiali e attrezzature, 2 pernottamenti con cena in camera doppia in hotel o agriturismo parte da 169€ a persona (Informazioni 0427 71775 – www.dolomitifriulane.info).

Per informazioni
Dolomiti Friulane
tel. 0427 71775
info@piancavallodolomitifriulane.it
www.dolomitifriulane.info

Live and Play
via Pradis di Sotto 101, Clauzetto (Pordenone)
tel. 042780167 – 3335079898
www.liveandplay.net