ECOTOURISM

Ti prendo e ti Orto via

Coltivare il proprio orto diventa la metafora della cura di se stessi e della propria salute

Dall’amore per la natura nasce un’ospitalità che offre lo spunto per migliorare il proprio stile di vita

di A. Delvecchio

Se l’erba del vicino è considerata la più verde, nessuno potrà mai disquisire sul proprio orto se codesto è stato amorevolmente curato e coltivato con modi e principi biodinamici. L’ultima frontiera dell’agricoltura moderna svela i propri segreti e benefici salutari a coloro che a dispetto di una alimentazione sempre più malsana, hanno deciso di invertire rotta e rigenerare il proprio organismo. Dagli stellati della cucina come Massimo Spigaroli, Gesuino Frau all’altoatesino Wiedenhofer un passe-partout per sostenere come sia questa la via per intraprendere una disciplina alimentare sana, che contempla la cura naturale della terra e la nascita dei prodotti, utilizzando le sole risorse della stessa. L’ulteriore conferma di quanto l’attività biologica sia espressione prioritaria di benessere, arriva dalla lontana America, dove in prima persona la first lady a stelle e strisce coltiva e cura personalmente appezzamenti di terra che producono in modo naturale quegli ortaggi che a suo dire le consentono di mantenere nel tempo l’effige di prima donna. Anche da noi alcuni appuntamenti importanti renderanno l’orticultura biodinamica il proprio orticello fuori casa.

Il resort di Campo Lomaso Hotel Villa di Campo – tra il lago di Garda, le Dolomiti e il Parco Adamello Brenta – dà appuntamento con alcuni corsi, con il supporto di Paolo Pistis – tecnico agricolo, esperto in agricoltura biodinamica –  e la collaborazione di Elena Zaramella – tecnico in agricoltura urbana biodinamica.  Il 15 e 16 giugno 2013 si inizia con le lezioni del corso “L’orto in città con la biodinamica“, per apprendere come coltivare in modo sano e naturale terrazzi, balconi, tetti e piccole aiuole. Si potrà imparare il metodo biodinamico anche senza possedere terra. Gli aspiranti pollici verdi potranno così acquisire la tecnica pratica per produrre cibi salubri e sviluppare un’attività di benessere. Si prosegue poi il 31 agosto e il 1 settembre con “L’orto sinergico biodinamico“, un corso per coltivare in modo sano e naturale risparmiando tempo ed energia. E’ infatti possibile produrre ortaggi limitando il consumo di acqua e senza utilizzare sostanze nocive per l’uomo e l’ambiente. Il corso è rivolto a tutti, hobbisti e agricoltori, a chi ama la terra e a chi ricerca nuove prospettive per il futuro. Ogni partecipante potrà capire come coltivare senza necessariamente lavorare il suolo, ma trovando un sistema semplice e in armonia con la Natura. Infine il 21 e 22 settembre “La cura dell’orto e del giardino e del frutteto familiare biodinamico” insegnerà a mantenere sane le piante e fertile il suolo con macerati, decotti, olii essenziali e l’utilizzo dei preparati biodinamici. La pasta per tronchi per curare gli alberi e per entrare in contatto vivente con il mondo vegetale può infatti aiutare ad alleviare i disagi dell’uomo contemporaneo. Il prezzo di ciascun corso è di 110 euro per persona. Il costo del soggiorno di 2 notti in pensione completa per persona è di 170 euro in camera standard per i partecipanti al corso.

All’Antica Corte Pallavicina Relais di Polesine Parmense (PR) lo chef stellato Massimo Spigaroli – convinto sostenitore della gastronomia a chilometro zero e del rispetto della stagionalità dei prodotti, nonché appassionato coltivatore del magnifico orto che circonda il Relais – svela tutti i trucchi del mestiere. Dalla preparazione del terreno alla semina, fino alla raccolta, durante cinque appuntamenti de “I Segreti dell’Orto” s’impara a coltivare, cucinare e conservare le verdure e in più ogni volta ci si porta a casa anche una cassetta con le primizie della sua produzione. Le lezioni, a prenotazione obbligatoria, durano 3 ore ciascuna e costano 50 euro l’una, compresa la consegna di una cassetta di verdure freschissime. Pacchetto con il pernottamento a partire da 230 euro a persona (corso, pernottamento in camera superior, colazione e cena al ristorante con stella Michelin, bevande escluse).

E’ “freschissima” la proposta dello chef George Wiedenhofer, patron del Romantik Hotel Post di Nova Levante, vicino al Lago di Carezza (BZ), che accompagna gli ospiti nel suo rigoglioso orto perché possano scegliere e raccogliere personalmente le verdure che vorranno mangiare a cena. Oppure “il raccolto” può essere la materia prima del corso di cucina (su prenotazione e a richiesta) curato direttamente dallo chef, in cui apprendere come preparare gustose pietanze tipiche locali, arricchite dalle esperienze gastronomiche che George ha fatto in giro per il mondo. Specialità tirolesi e piatti dalla cucina mediterranea, vengono proposti in raffinate combinazioni e abbinati ai vini scelti dei migliori produttori. Per chi ha un occhio di riguardo alla linea è stato pensato il menu Wellness da 501 kcal, a base di centrifughe di verdure, primi golosi ma leggeri e secondi a base di pesce o carne magra. Tante anche le ricette per la salute: a richiesta si preparano piatti senza glutine, senza latticini e adatte per intolleranze alimentari.

Info:

Hotel Villa di Campo
Campo Lomaso, 40 – 38070 Comano Terme (TN)
Tel. 0465.700072
info@trentinocharme.it
www.trentinocharme.it/villadicampo

Relais Antica Corte Pallavicina
Strada del Palazzo Due Torri, 3 – 43010 Polesine Parmense (PR)
Tel. 0524.936539
relais@acpallavicina.com
www.acpallavicina.com/relais

Romantik Hotel Post
Via Carezza, 30  39056 Nova Levante Bolzano
0471 613113