Europe

Monte-Carlo sceglie il bio

Elsa del Monte-Carlo Beach Relais & Châteaux è il primo ristorante gourmet a ottenere la certificazione bio nella regione Provenza-Alpi-Costa Azzurra

Di Teresa Cremona

La certificazione rilasciata da Ecocert, leader francese della certificazione Bio, nella categoria 3, la più rigorosa.

Il menù Bio ‘à la carte’ del ristorante Elsa per l’estate 2013 è composto al 100% da prodotti certificati AB (Agricoltura Biologica) in tutte le preparazioni, con 33 certificati di produttori vinicoli, 22 certificati di fornitori di prodotti alimentari e 158 ingredienti che entrano a far parte della composizione dei piatti, 14 schede tecniche che assicurano la natura non OGM (Organismi Geneticamente Modificati) e non ionizzata dei prodotti utilizzati, e tutte le certificazioni indicano l’origine dettagliata del pesce proveniente dalla pesca selvaggia.

“Non esistono prodotti migliori di quelli biologici”, ha dichiarato Cecile Lebbrosi, Delegato Generale dell’Unione dei distributori biologici.

L’Executive Chef Paolo Sari e il suo team hanno, per diversi mesi, intrapreso un percorso impegnativo, pesante, affrontato con passione e convinzione da tutto lo staff del Monte-Carlo Beach.

I prodotti – rigorosamente biologici – sono scelti per il gusto, le qualità nutrizionali e cosmetiche e cotti in modo da preservare tutte le loro proprietà caratteristiche.

I pomodori che conservano il sapore di una volta vengono coltivati sui terreni della città di Saint-Jeannet, nell’entroterra di Nizza. Allo stesso modo, melanzane, insalate, zucchine, erbe aromatiche, fragole … provenienti da una rete di piccoli fornitori biologici, in prevalenza locali, per promuovere il km0. Questo implica anche l’utilizzazione di canali protetti per garantire le consegne.

Tutte le carni, il pollame e gli agnelli vengono selezionati in base a criteri biologici e a specificazioni molto precise.

Anche i gelati sono prodotti utilizzando ingredienti freschi accuratamente selezionati, dal latte alla frutta. Il pane è impastato e cotto in cucina due volte al giorno ed è spesso accompagnato da un paté di olive e dall’olio extra vergine di oliva, ingrediente riconosciuto dall’UNESCO come elemento essenziale per la salute del corpo umano.

Poichè è importante soddisfare criteri molto specifici per ottenere la certificazione biologica, la direzione del Monte-Carlo Beach e l’Executive Chef Paolo Sari si sono impegnati fortemente per privilegiare la salute e il benessere.

La certificazione ottenuta è valida fino a dicembre 2014, con una verifica di controllo a fine estate 2013.

Immerso nel cuore di una vegetazione selvatica, il Monte-Carlo Beach è da sempre simbolo di un’architettura perfettamente integrata nel suo ambiente, firmata da India Mahdavi.

Oggi, in questo luogo straordinario che ospita una flora curata da Jean Mus, un ulteriore passo verso il rispetto e la bellezza dell’ambiente viene compiuto, in accordo con i valori del Principato e della Société des Bains de Mer.


Monte-Carlo SBM
Il gruppo Monte-Carlo SBM è uno dei principali attori del settore del gioco in Europa e leader del turismo di lusso nel Principato di Monaco. Oltre agli hotel di prestigio, (Hôtel de Paris, Hôtel Hermitage, Monte-Carlo Beach, Monte-Carlo Bay Hotel & Resort), e ai 33 ristoranti tra cui «Le Louis XV-Alain Ducasse», le attività del gruppo SBM a Montecarlo raggruppano le Thermes Marins Monte-Carlo, lo Sporting Monte-Carlo e la sua Salle des Etoiles e la discoteca Jimmy’z.
Monte-Carlo SBM gestisce anche i casinò a Montecarlo e detiene una quota del 50% di BetClic Everest Group, leader del gioco online in Europa. Partner di grandi appuntamenti sportivi, il gruppo Monte-Carlo SBM è associato anche a tutti gli eventi artistici del Principato di Monaco, in particolare nell’ambito musicale, dell’opera e della danza.
Con un volume di affari pari a 372 milioni di euro per l’anno 2011/2012, il gruppo Monte-Carlo SBM vanta uno staff di oltre 3.000 persone.
http://www.montecarlosbm.com