DESTINATIONS

Jazz sul Garda

La voce di Carmen Souza e il genio di Bojan Z tra i protagonisti del XIII Garda Jazz festival

La voce di Carmen Souza e il genio di Bojan Z tra i protagonisti del XIII Garda Jazz festival

Di Teresa Cremona

Il Garda Jazz Festival festeggia nel 2013 (26 Giugno-14 Luglio) la sua tredicesima edizione, un appuntamento sempre più apprezzato anno dopo anno per la costante ricerca di artisti di talento e di location adatte a sposarsi con lo swing sotto le stelle della prima estate trentina. Oltre a un cartellone di artisti italiani e internazionali, sono le incantevoli location offerte dal Garda Trentino a rappresentare uno straordinario valore aggiunto del Garda Jazz Festival, e a rendere ciascun concerto un evento realmente unico.

Caratteristica del Garda Jazz Festival è infatti quella di essere un evento itinerante, che ogni anno porta i virtuosi della blue note a esibirsi in alcuni degli scorci più caratteristici del Garda Trentino, e che anche quest’anno offre agli appassionati nuove location spettacolari, sparse su sette comuni dell’area settentrionale del Lago più grande d’Italia. Ai comuni storici del Jazz Festival – Riva del Garda, Arco, Nago-Torbole sul Garda, Drena e Tenno – si sono aggiunti anche due località limitrofe all’area del Garda Trentino – Limone sul Garda (BS) e Malcesine (VR). Dal Bastione Veneziano e la Rocca di Riva del Garda al Borgo medievale di Canale di Tenno, dalla Chiesa della SS Trinità di Nago ai Castelli di Arco e di Drena, dal Lungolago di Limone al Porto di Malcesine: al Garda Jazz Festival c’è tanto da vedere, non solo da ascoltare.

Il Garda Jazz Festival porta sulle sponde del Lago un team di artisti ricchi di talento, come Gianluca Petrella, Bebo Ferra, Rita Marcotulli, Dado Moroni, che tante e importanti pagine hanno scritto nella storia recente del nostro jazz, a fianco ad artisti che promettono al movimento un futuro quantomai vitale e interessante: da Bardoscia e Casarano a Nicola Conte, da Mauro Campobasso a Debora Petrini. C’è tanta Italia al 13° Garda Jazz Festival, ma non mancano i grandi nomi internazionali.

Direttamente dal Portogallo arriva l’eleganza di Carmen Souza, dalla Serbia arriva invece Bojan Z, geniale musicista che, trapiantato a Parigi ad appena 20 anni, ha saputo diventare un punto di riferimento straordinario per la scena jazzistica francese. Nel ricco programma spicca anche il nome di Rossana Casale, che Sabato 13 Luglio porta alla Rocca di Riva del Garda un progetto particolare, e legato a una delle figure più apprezzate della musica italiana: il ‘Signor G’, Giorgio Gaber.

A 10 anni dalla scomparsa del cantautore milanese, Rossana Casale racconta il rapporto fra Gaber e l’amore, interpretandone le canzoni e i monologhi più celebri, in una performance coinvolgente e dal sicuro impatto emotivo. Per Rossana Casale si tratta di un grande ritorno a Riva del Garda, località che l’aveva vista, giovanissima, aggiudicarsi la “Vela d’Argento”, importante concorso canoro nazionale.

Prima di affermarsi come genere musicale, il jazz ha preso vita nei locali, nei piccoli club frequentati dagli afroamericani, lontano dalle sale e dai palchi della musica ufficiale, così restituire la blue note alla dimensione dei club, dei locali, è sempre un’operazione ricca di fascino e anche quest’anno, il Garda Jazz Festival colora di swing alcuni dei locali più belli ed esclusivi del Garda Trentino, aderenti alla rete denominata – non a caso – Jazz Parade. Nelle serate di lunedì e martedì, 6 serate a ingresso gratuito per avvicinarsi al mondo del jazz, guidati dalle note di affermati artisti provenienti dal Nord Italia, sei occasioni per scoprirne le più intime vibrazioni nella dimensione più autentica.

Non solo concerti, non solo locali: sul Garda Trentino per tre settimane si respira jazz dappertutto, anche sotto l’ombrellone con una programmazione che porta spettacoli e artisti nei più begli angoli del Garda Settentrionale.
Con il progetto Beach Parade, giovani street band portano lo swing per le strade e persino sulle spiagge, regalando a tutti – appassionati e profani – l’opportunità di scoprire nuove sonorità.

Dal 29 Giugno al 14 Luglio, presso il Forte Superiore di Nago, sono esposte le foto di Virgilio Forelli dal titolo “Particolarmente Jazz”: immagini scattate lungo 10 anni di concerti jazz raccontati dall’obiettivo e dalla sensibilità del fotografo, la cui scelta del bianco e nero restituisce ulteriore espressività ed emozione.

Sui grandi protagonisti della scena jazz si concentrano invece i due appuntamenti della rassegna Cinema Jazz, che porta a Riva del Garda l’atmosfera di New Orleans degli anni ’40, con “La Città del Jazz”, e la storia di successo e sofferenza di uno dei personaggi più talentuosi e interessanti della scena jazz di fine millennio, con la pellicola dal titolo “Michel Petrucciani – Body and Soul”.

Per ulteriori informazioni:
www.gardajazz.com
www.gardatrentino.com