DESTINATIONS

Il bosco in piazza

“I Maestri del Paesaggio – International Meeting of the Landscape and Garden”. Dal 7 al 22 settembre a Bergamo Alta

“I Maestri del Paesaggio – International Meeting of the Landscape and Garden”. Dal 7 al 22 settembre a Bergamo Alta


di Silvana Benedetti

Recita una perla di saggezza degli indiani d’America: Gli alberi sono le grandi braccia che sostengono il cielo, quando anche l’ultimo  albero sarà tagliato, il cielo ci cadrà addosso.

Ci sono città, che pur nella loro connotazione urbana, hanno compreso la forza e l’importanza della natura, e che non solo si sforzano  di rispettarla e conservarla, ma la propongono in una veste inedita, attraverso eventi e manifestazioni di grande impatto emotivo.

Succede a Bergamo Alta,  dal 7 al 22 settembre, con la terza edizione  “I Maestri del Paesaggio – International Meeting of the Landscape and Garden”. Per due settimane la splendida Piazza Vecchia di Città Alta, prestigioso salotto di Bergamo, diventa un giardino in città – anzi quest’anno un bosco in città –  che permetterà di “toccare con mano” i temi della manifestazione.

Il tema “L’acqua e il bosco in Piazza”, che ha ispirato la progettazione, è quello della pianura lombarda, con l’acqua come elemento caratterizzante, soprattutto nella fitta rete di canali che disegnano il paesaggio agrario. Secondo elemento simbolico è il bosco che cresce, rappresentato da carpino in diverse dimensioni.

Un evento che testimonia il profondo legame tra i beni del territorio, le tematiche della tutela del paesaggio e più in generale la cultura, che può autorevolmente segnare il ruolo culturale di Bergamo, candidata europea della cultura 2019, come Città del Paesaggio.

Il programma di questa terza edizione del meeting internazionale include nella rosa dei relatori, le più autorevoli firme tra Paesaggisti, Garden Designers, Landscape Architects,  rimarcando  ancor più l’anima internazionale della manifestazione,  tra le più significative al mondo in tema di paesaggio. Tra loro Piet Oudolf, progettista della High Line di New York, la paesaggista Sophie Agata Ambroise che ha creato l’oasi verde dell’hotel Bulgari di Milano, Tom Stuart-Smith vincitore 8 medaglie e altri riconoscimenti al RHS Chelsea Flower Show di Londra.

Due settimane ricche di appuntamenti, seminari e workshop, eventi culturali e enogastronomici, mostre, aperitivi del paesaggio e concorsi, che coinvolgono turisti, cittadini, appassionati dei fiori e dei giardini oltre che esperti dell’architettura del verde.

Tra le novità di quest’anno gli “Aperitivi di paesaggio”, che si svolgono in Città Alta. Esponenti del mondo culturale, letterario, accademico e dello spettacolo sono i protagonisti di un percorso tra i più emozionanti “punti di vista” della città, per brindare alla bellezza del paesaggio di una città che unisce valori architettonici e ambientali.

www.arketipos.org